Calciomercato Napoli: Vargas al Pescara? Sebastiani: “Non si sa Mai”

eduardo vargas napoli

Non si è ancora capito se Vargas sia sul mercato o meno. Oggi il suo nome è associato al Pescara e lo stesso Presidente, Daniele Sebastiani ha affermato: “Non si può mai sapere”. Intervenuto ai microfoni di Radio Crc il presidente dei delfini non si è sbilanciato, affermando che “col Napoli c’è un buon rapporto. Anzi, di più. Ieri ho visto De Laurentiis in Lega ma non abbiamo parlato di mercato perché è stata una giornata di intenso lavoro chiuso con un arrivederci alla prossima settimana. Nessuno dei presenti ha parlato di mercato”.

De Laurentiis NapoliMa Sebastani ha ammesso un interesse per il giovane attaccante poco utilizzato da Mazzarri. Come pure per Donadel, le caratteristiche farebbero comodo al centrocampo abruzzese. Il numero uno del club biancoceleste ammette anche che su Quintero c’è dietro mezzo mondo: “L’interesse di club importanti è arrivato perché il giovane è di prospettiva. Dovevamo prendere un altro giocatore col Napoli, non era Quintero ma i rapporti col club di De Laurentiis sono ottimi per cui se ci sarà la possibilità di iniziare a collaborare, io sono favorevole. Aurelio è una persona perbene ed è stato l’unico col quale mi sono seduto a parlare di Verratti e alla fine mi è dispiaciuto non portare a termine la trattativa. A  me piace la gente come Aurelio che fa poche chiacchiere.

A Pescara ci sono tanti giovani bravi – ha concluso Sebastiani – e che potrebbero fare al caso del Napoli come Capuano, Quintero, Weiis e Cosic, che è un difensore centrale dai piedi buoni e sono certo che col tempo farà parlare di sé”. Dati i buoni rapporti e gli scambi di cortesia da parte delle due società (basta pensare ad Insigne) è probabile quindi ipotizzare ad uno scambio semmai tra il centrocampista azzurro Donadel e Quintero. Ma anche il cileno Vargas sembra che sia prossimo a preparare la valigia. Sebastiani ha lasciato intuire l’interesse del Pescara. Ma su di lui ci sarebbero anche le intenzioni di Chievo, Torino e Genoa, squadre in cui potrebbe la continuità di impiego che al Napoli nessuno può garantirgli.