Udinese-Napoli 1-2, vittoria che va oltre i 3 punti: Insigne torna al gol

Quanti spunti che si possono cogliere a freddo da questa splendida vittoria del Napoli alla Dacia Arena casa dell’Udinese: una gara che va oltre i 3 punti, con Lorenzo Insigne che torna a essere protagonista.

Riannodando i fili del discorso bisogna partire da una vittoria che mancava in casa dell’Udinese al Napoli da ormai 9 anni. In Friuli gli azzurri hanno sempre trovato notevoli difficoltà ma ieri in campo, soprattutto nel secondo tempo, si è vista una squadra volitiva e concentrata che ha commesso l’unico vero errore solo al gol di Perica: per il resto poteva anche dilagare. Insomma la sesta vittoria della storia azzurra in terra friulana va oltre i confini dei 3 punti in classifica.

Rilancia un Napoli che prima della sosta era sembrato imballato in casa contro la Lazio e che invece si proietta a vele spiegate verso la Champions League quando dovrà affrontare mercoledì il Dinamo Kiev: una partita di vita o di morte. Lo farà però con un ritrovato Insigne autore di una doppietta fenomenale che lo fa ritornare alla rete perduta da ormai 17 partite consecutive.

Un tassello in più per un euforico mister Sarri che a fine gara ha sottolineato come in campo a un certo punto fossero tutti nati dopo il 1990, tranne Callejon prima da capitano per lui, per un progetto che vede il suo condottiero in sella più che mai e voglioso come detto da lui stesso di allenare un gruppo che nei prossimi anni farà parlare di se.