Tutto Napoli, Reina: “Sono arrivato dove volevo essere”

Serata con i tifosi per il portiere del Napoli Pepe Reina che, così come Hamsik, Gabbiadini e Valdifiori, ha preso parte all’incontro tenutosi in Piazza Madonna della Pace a Dimaro. L’estremo difensore, insieme agli altri suoi compagni, ha risposto alle domande postegli dai supporter azzurri iniziando proprio dal suo ritorno in azzurro e dalla vivibilità della città partenopea: “A Napoli mi sento benissimo e anche la mia famiglia si sente benissimo. Ho fatto la migliore scelta possibile e devo ringraziare la società e la città che si sono comportate benissimo. Sono arrivato dove volevo essere. Indossare questa maglia è per me un onore perché rappresenta una città che mangia pane e calcio, dobbiamo tenerlo sempre presente”.

Anche a Reina, così come a Marek Hamsik, viene chiesto di fare un paragone tra Maurizio Sarri e Rafa Benitez: “Ognuno possiede i propri schemi. Sarri viene dal basso e pian piano si è fatto strada salendo sempre con ogni squadra, speriamo riesca a far bene anche con noi. Rispetto molto Benitez. Con lui abbiamo vinto due coppe, non è cosa da poco, non dimentichiamolo”. Nella scorsa stagione la difesa del Napoli ha lasciato un po’ a desiderare, davvero troppi i gol subiti dai partenopei: “Serve il lavoro di tutti, non solo di difensori e portieri. C’è stata una mancanza di equilibrio. Difendendo insieme si subisce meno”. Reina è stato “eletto” possibile leader sia da Sarri che da Hamsik: “Dobbiamo dare il massimo dentro e fuori dal campo ed essere più professionisti possibile”.

Leggi anche: