Strinic attacca Sarri: “E’ freddo, con Giampaolo è un’altra cosa”

Ivan Strinic, ora terzino della Sampdoria, parla di Maurizio Sarri e del suo ex Napoli: queste le parole del croato...

Ivan Strinic, terzino mancino ex Napoli trasferitosi quest’estate alla Sampdoria insieme a Zapata, ha parlato della sua esperienza in maglia partenopea sotto la guida di Maurizio Sarri. Divenuto già una certezza nella formazione di Giampaolo, il croato ha rilasciato un’intervista sul suo passato ai microfoni de “Il Secolo XIX”.

“La mia esperienza a Napoli è servita per formarmi. Lì si gioca un altro calcio: veloce, tecnico, ad un tocco. Ho imparato a giocare a ritmi alti e ad inventare. Il mio arrivo alla Samp è dovuto al poco impiego che Sarri faceva di me. Ho giocato qualche partita e fatto sempre buona impressione alla società e ai tifosi. Non stavo bene, volevo giocare di più e ho pensato addirittura al ritiro. Sarri è fatto così, freddo e un po’ distaccato. Qui alla Sampdoria con Giampaolo è un’altra cosa. Mi sento al meglio” – confessa Ivan Strinic.

L’esterno difensivo croato si espone anche sul suo esordio in maglia doriana, e conclude: “sono contentissimo di essere entrato subito nei meccanismi della squadra. A Napoli mi sono allenato tanto e anche con anticipo in estate. L’ambiente genovese è spettacolare, ti fa sentire a casa. Non ho ancora raggiunto la miglior forma ma recupererò al più presto per restare al passo dei miei nuovi compagni”.