Il Comune di Napoli ha concesso lo stadio San Paolo a De Laurentiis. Questa mattina, grazie al voto favorevole del presidente del Consiglio della città partenopea Raimondo Pasquino, il consiglio comunale ha dato il via libera tanto atteso dal produttore cinematografico. La novità significativa delle delibera che è stata approvata nella tarda mattinata è lo spostamento della data di presentazione dello studio di fattibilità al 31 maggio 2015. In ogni caso la delibera approvata ricalca quella che è da poco scaduta e che vigeva dal 2005.

Quindi se l’unica penale che va in campo alla società azzurra è per la non presentazione del progetto entro i termini indicati: solo nel caso del mancato ammodernamento la società guidata da De Laurentiis sarà costretta a versare una quota monetaria al Comune. “La convenzione rappresenta una soluzione ponte, che mantiene i vecchi patti, in attesa che la società presenti il progetto di ristrutturazione”, ha spiegato il sindaco facente funzioni Tommaso Sodano.

Leggi anche: