Stadio San Paolo, accordo raggiunto tra Napoli e Comune

Ecco l’accordo, il San Paolo sarà ristrutturato. La notizia che tutti i tifosi del Napoli attendevano è finalmente arrivata l’Arena di Fuorigrotta sarà sottoposta a un profondo restyling per adeguarla ai tempi moderni e soprattutto per far trovare ai tanti appassionati che ogni domenica affollano i suoi spalti una struttura finalmente vivibile. “Abbiamo trovato un punto d’incontro sulla transazione, poi ci occuperemo di eventuali altre pendenze tra le parti. Venerdì abbiamo trasmesso al Napoli la documentazione necessaria per versare le somme dovute”, questa la  rivelazione del sindaco Luigi De Magistris attraverso Kiss Kiss Napoli.

Lo stesso primo cittadino ha anche aggiunto: “Dopo si procederà alla proroga della convenzione all’interno della quale ci sarà l’obbligo della ristrutturazione del San Paolo grazie anche all’interesse del Coni che ci aiuterà in questo progetto con la sua esperienza in merito”. Lo stesso De Magistris ha poi sottolineato: “Noi possiamo ridurre al minimo le formalità amministrative, ma servono investimenti importanti da parte della società. Sono sicuro che sarà un progetto che farà felici i tifosi, ci sono dei modelli da seguire ma potrebbe essere anche uno stadio unico nel suo genere”.

Nella lunga intervista radiofonica lo stesso De Magistris ha svelato come potrebbe essere il nuovo San Paolo: “Vedremo se mantenere o meno la pista d’atletica. Intanto il Napoli continuerà a giocare al San Paolo, tutelando le altre attività sportive che sfruttano la struttura”.

Leggi anche — > Stadio San Paolo, il Napoli chiede le fatture al Comune

Leggi anche — > Accordo Stadio San Paolo, De Magistris: “Sono pronto a firmare”