SSC Napoli, multa per l’acquisto di Calaiò

Sorgono guai per la società partenopea: multa salata della FIGC per De Laurentiis e altri componenti dello staff azzurro. L’ammenda è di 14 mila euro, estesa non solo al Presidente De Laurentiis ma anche ad Andrea Chiavelli, consigliere delegato del Patron. La causa è l’operazione Calaio‘, che nel 2013 aveva condotto all’acquisto dell’attaccante palermitano da parte del Napoli.

L’attaccante siciliano era stato in passato assistito da Alessandro Moggi, figlio di Luciano Moggi. All’operazione aveva collaborato anche Riccardo Calleri, tramite tra Napoli e Moggi. Dopo ben 4 anni dall’acquisto di Calaio’ il Napoli dovrà pagare una multa salatissima, in primis il Presidente del Napoli, come richiesto dalla FIGC.

Aurelio De Laurentiis sarà costretto a sborsare 14 mila euro per il viziato procedimento. La multa coinvolgerà anche Andrea Chiavelli che invece dovrà sborsare 5 mila euro. In un momento così felice per il Napoli e per il Presidente azzurro, dalla visita di Maradona alle tante gioie sul campo, arriva la batosta da parte della Federazione Italiana Giuoco Calcio e il Patron sarà ora costretto a mettere mano al portafogli per pagare questa dura sanzione.

 

Scritto da Simone Di Pietro

Appassionato folle della SSC Napoli e del calcio estero. Classe '97.

Rooney in Cina, l’Offerta al Manchester United

Maradona al San Paolo, Siani: “Sarà una serata popolare”