SSC Napoli, Benitez i numeri: 37 Formazioni diverse

Sarebbe dovuto ripartire dalla vittoria della Coppa Italia prima e della Supercoppa poi e dalle certezze di un gruppo solido e arricchito da nuovi innesti e invece Rafa Benitez si è perso in un bicchiere d’acqua, lo dimostrano i numeri, e il Napoli ha perso col passare delle giornate smalto e lucidità, soprattutto in difesa. Confusione che regna sovrana sotto il Vesuvio e che parte da formazioni scontate nel modulo, mai certe negli uomini.

Trentasette formazioni diverse in trentasette partite giocate sono un chiaro campanellino d’allarme su cui la società azzurra deve assolutamente riflettere. Il Napoli ripartirà difficilmente da Benitez e De Laurentiis pare avere tutte le ragioni per decidere di troncare il rapporto lavorativo con l’allenatore spagnolo, “confuso e infelice“. Il 4-2-3-1, che nella scorsa stagione aveva consegnato nelle mani del Napoli la Coppa Italia e il terzo posto in campionato, nel corso dell’attuale stagione si è rivelato una prigione da cui i partenopei non sono riusciti a evadere e che ha portato la squadra quasi fuori dai posti Champions, fuori dall’Europa League, sebbene sempre al centro del cuore dei tifosi del Napoli, stanchi però di quei troppi errori commessi da Benitez.

Una difesa che fa acqua da tutte le parti, con 50 reti subite nel corso dell’attuale stagione (più di Empoli e Chievo), i 12 punti in meno rispetto allo scorso campionato e un modulo il 4-2-3-1 troppo caro all’allenatore spagnolo e così poco adatto alle caratteristiche tecniche dei propri giocatori hanno fatto sprofondare il Napoli. Numeri che fanno riflettere e che gridano al cambiamento: De Laurentiis ci pensa, Benitez intanto prepara l’ultima partita del Napoli in campionato e con essa, molto probabilmente, anche le valigie.

Leggi anche: