Squalifica San Paolo, Pisani: “Contro il Verona stadio aperto ai bambini”

Sulla squalifica del San Paolo per due giornate dopo i fatti accaduti a Roma che hanno visto i tifosi napoletani essere vittime, ma che alla fine si ritrovano con lo stadio chiuso per due giornate è intervenuto il presidente dell’Ottava Municipalità di Napoli Angelo Pisani: “Dopo i drammatici fatti di Roma e a dimostrazione che Napoli non è assolutamente quella terra incivile e violenta che tanti organi di informazione hanno voluto far passare negli ultimi giorni, il San Paolo non va chiuso ma, anzi, deve restare ancora più aperto”.

L’avvocato che ha preso le difese di Ciro Esposito, il tifoso azzurro ferito dai colpi di pistola esplosi da un supporter romanista, ha poi aggiunto: “Lo stadio deve essere aperto ai bambini delle scuole, affinché sostengano la squadra e si avvicinino ai veri valori dello Sport. E aperto alle mamme, simbolo della straordinaria dignità mostrata dalla madre di Ciro Esposito, il tifoso di Scampia che sta ancora lottando per la vita. Mamma Antonella è e resterà come l’immagine più limpida di una città complessa, ma non sconfitta”.

Leggi anche — > Squalifica San Paolo, il Napoli due turni a porte chiuse

Scritto da Nicola Salati

Giornalista professionista dal 2009, ma più che un lavoro per me è una passione visto che ho iniziato a collaborare con i giornali locali a sedici anni e a 18 anni ero già pubblicista. Attualmente collaboro con il quotidiano Metropolis e poi ho iniziato questa nuova avventura che sta dando i frutti sperati...il mio motto? "L'umiltà deve essere sempre al primo posto per chi vuole intraprendere questa professione".

Striscione dei Tifosi dell’Inter: “Siamo tutti un po’ Carogne”

Angelo Pisani: “Contro Napoli chiacchiere inutili dei media”