Squalifica San Paolo, Chiacchio: “E’ possibile una riduzione della pena”

E’ possibile una riduzione della squalifica del San Paolo”. A dirlo è l’avvocato Edoardo Chiacchio che è esperto in materia di Diritto dello Sport. Intervenuto ai microfoni di Radio Marte il giurista ha spiegato: “La collaborazione e la cooperazione della dirigenza del Napoli possono pesare sulla decisione del Giudice Sportivo. La presenza di Bigon ed Hamsik in occasione del colloquio con i tifosi è da ritenersi a tutti gli effetti un’attenuante che può portare alla riduzione della sanzione”.

Secondo l’avvocato il giudice Tosel è abbastanza esperto per valutare la situazione “…purtroppo la responsabilità oggettiva colpisce anche il lato sano dei tifosi e la società stessa”. Ma è possibile che la squalifica valga solo per la Coppa? “In questo caso, non trattandosi di tesserati, la squalifica del campo deve essere attuata nelle gare immediatamente successive al procedimento, a prescindere dalla competizione”, chiarisce Chiacchio.

Leggi anche — > Squalifica San Paolo, il Napoli due turni a porte chiuse

Scritto da Nicola Salati

Giornalista professionista dal 2009, ma più che un lavoro per me è una passione visto che ho iniziato a collaborare con i giornali locali a sedici anni e a 18 anni ero già pubblicista. Attualmente collaboro con il quotidiano Metropolis e poi ho iniziato questa nuova avventura che sta dando i frutti sperati...il mio motto? "L'umiltà deve essere sempre al primo posto per chi vuole intraprendere questa professione".

Ciro Esposito, con De Santis c’era un commando?

Henrique convocato ai Mondiali, la reazione (Video)