Sputo Insigne, l’agente: “Non ha oltraggiato lo stemma del Verona”

Ci ha pensato Fabio Andreotti procuratore di Lorenzo Insigne ha fare chiarezza sulla vicenda che avrebbe visto l’attaccante del Napoli sputare sul simbolo del club gialloblù al rientro negli spogliatoi, subito dopo la fine della partita. Un gesto che ovviamente ha generato una miriade di polemiche soprattutto da parte della stampa veneta, ma di cui non si ha la certezza della notizia.

L’agente dello scugnizzo azzurro, intervistato dai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli, ha smentito categoricamente che il suo assistito si sia reso protagonista di questo gesto. Calciomercato.Napoli.it vi propone uno stralcio delle sue più importanti dichiarazioni: Lorenzo mentalmente è già pronto, speriamo che questa prima convocazione sia un segnale di riconoscenza. E’ chiaro che Benitez sa bene quando inserirlo, io posso solo dire che mentalmente è già coinvolto. Notizia giunta da Verona? Lorenzo ci è rimasto molto male, conosciamo la rivalità tra le due tifoserie ma quando un giornalista va ad amplificare una notizia priva di fondamento lascia basiti tutti. E’ sconcertane”.

Leggi anche:

 

Crisi Napoli calcio, La Gazzetta dello Sport: “Gli errori di Benitez”

Borussia Dortmund-Juventus: Orario, Diretta Tv, Streaming e Pronostico (2014-15)