Sparta Praga-Napoli 0-0, ci siamo qualificati … ma perché sciupare le occasioni così?

Va bene: ci siamo qualificati. Zero a zero e quanto basta per passare il turno. Ok le pesanti assenze e la conseguente formazione emergenziale. Più di una volta abbiamo scritto che una ‘grande’ per essere tale deve riuscire ad ottenere quanto basta anche nelle prestazioni più incolore. Hamsik ha detto esplicitamente che quello di Praga è un campo difficile. In tutta onestà, ancora una volta, bisogna dire che se lo Sparta si è dimostrato un duro avversario, non è stato per meriti della formazione di casa ma per demeriti del Napoli. Va ribadito: bene tutto.

Attenuanti di sorte e risultato strappato con i denti. Ma una ‘big’ per essere tale si deve dimostrare molto più capace di arroccarsi in difesa quando serve, di capitalizzare anche se l’occasione da gol è unica in un incontro, di adeguarsi meglio alle esigenze dovute alla malasorte, di avere più grinta. Bene il pareggio che ci ha consentito di superare il turno. La critica è alla mentalità.

Quella che sembrava riacquistata dopo mesi di sofferenze e che pare persa appena dopo una pausa per gli impegni delle nazionali. Che ritorni presto questa mentalità. Perché sciupare le occasioni che si stanno prospettando in questa stagione sarebbe un peccato. E non saranno solo i tifosi a soffrirne. Anche dirigenza, allenatore e giocatori avranno di che mordersi ai gomiti.

Leggi anche: 

Scritto da Enzo Ranaudo

Scrive e collabora ormai da anni con testate e siti internet campani e non solo, sportivi e non. Grande appassionato e sostenitore del calcio Napoli, in quanto prima forza calcistica campana, e di tutte le formazioni regionali.

Chievo-Lazio 2014-2015: Probabili Formazioni, Diretta Tv e Streaming

Calciomercato, Napoli e Inter su Lavezzi: per Sportmediaset è asta