Sparta Praga-Inter, Probabili Formazioni e Pronostico

Giovedì 29 settembre alle 19:00 giocano Sparta Praga-Inter, seconda giornata del girone K di Europa League. Le due formazioni si incontrano in una partita dal pronostico incerto, se stiamo al loro esordio nella competizione, ma i cechi in campionato hanno cominciato bene e se si esclude la sconfitta di domenica contro lo Slavia, ha avuto sicuramente un buon cammino.

L’Inter invece ha subito una durissima e contestatissima sconfitta in casa contro gli israeliani del Beer Sheva e in campionato aveva cominciato con una debacle senza appello a Verona contro il Chievo. Ma a vederla giocare sembra siano passati anni e sicuramente Frank de Boer ha fatto un lavoro importante che sembra dare dei buoni risultati. Alla più che convincente vittoria sulla Juventus è seguita la vittoria ad Empoli ed il pareggio interno con il Bologna che se non è stato molto positivo nel risultato, ha però lasciato delle buone impressioni nel gioco apparso evoluto e convincente, nonostante le assenze di Banega e Joao Mario, giocatori appena arrivati, ma ai quali sembra comunque difficile rinunciare.

Che il campo di Praga non sia facilissimo crediamo che l’allenatore dell’Inter  lo sappia, ma pensiamo che l’olandese sappia anche che ora può cominciare ad affidarsi ad una squadra che ha cominciato ad avere una forma fisica che le permette di tenere con autorità il campo per almeno 70 minuti, anche se le partite durano 90 più recupero, ma almeno dal punto di vista atletico i nerazzurri sanno imporre il loro gioco. La mancanza però di Joao Mario, uno dei due cervelli del centrocampo, tenuto fuori dalle liste Uefa, pone a Frank de Boer il problema della sua sostituzione mantenendo l’equilibrio e le geometrie della squadra. Assieme a Banega chi potrà formare la linea della mediana? Sicuramente non Kondogbia, bocciato domenica a San Siro e anche lui non inserito nelle liste Uefa, probabilmente Medel Felipe Melo, in un centrocampo a tre con poco fosforo e molti muscoli. Potrebbe ricomparire Brozovic, ma più probabile un suo inserimento a partita iniziata. Quasi certo un attacco a tre o meglio con Icardi davanti e Palacio ed Eder un po’ più arretrati. La difesa riproporrà la linea a quattro con Ranocchia al centro con Murillo, mentre D’ambrosio e Nagatomo copriranno esterni le fasce.

Lo Sparta invece dovrebbe riproporre il suo classico 3-5-2, modulo preferito dall’allenatore Scasny.

Probabili formazioni:

SPARTA PRAGA (3-5-2): Koubek, Costa, Holek, Kadlec, Karavaev, Frydek, Sacek, Vacha, Sural, Julis, Kadlec.

INTER (4-3-3): Handanovic, D’Ambrosio, Murillo, Ranocchia, Nagatomo, Felipe Melo, Medel, Banega, Eder, Palacio, Icardi

Quando gioca l’Inter il risultato non è mai scontato e anche se il pronostico dà un leggero vantaggio ai cechi che giocano in casa, i nerazzurri potrebbero anche imporsi, quanto meno per cercare di riprendere la corsa in Europa League e riproporsi come una delle favorite a passare il turno. Certo è che un’ulteriore sconfitta o un pareggio metterebbero in brutte acque i milanesi. Tutto questo lo vedremo allo Stadion Letná di Zlín giovedì 29 settempbre alle ore 19:00 quando si giocherà Sparta Praga-Inter, match valido per la seconda giornata del Girone K della Europa League.

EUROPA LEAGUE: TUTTE LE NOTIZIE

 

Biglietti Napoli-Roma, Prezzi

Metropolitana Napoli, Corse speciali per la sfida contro il Benfica