Il Napoli vince 2 a 0 contro gli slovacchi dello Slovan Bratislava e si porta in testa alla classifica del girone I, ipotecando di diritto la qualificazione. Gli azzurri entrano in campo con la giusta concentrazione e dominano per tutta la gara l’avversario. Un gol per tempo, vanno a segno prima Hamsik e poi Higuain gli uomini più rappresentativi, i fuoriclasse del Napoli.

Proprio il capitano degli azzurri il calciatore più atteso della serata, non tradisce le attese contro la sua ex squadra, sfoderando una prestazione di livello e meritandosi l’ovazione finale da parte del pubblico presente sugli spalti. Una buona iniezione di fiducia per Rafa Benitez ed i suoi ragazzi; le buone notizie arrivano dalla difesa che non subisce gol per la seconda volta, e dalla buona personalità messa in campo dalla squadra azzurra.

LE PAGELLE DI SLOVAN BRATISLAVA-NAPOLI:

Rafael 6: Dopo le critiche ricevute in questi giorni, il portiere del Napoli questa volta si fa trovare pronto. A dir la verità la sua è una serata tranquilla, gli slovacchi infatti non si rendono quasi mai pericolosi dalle sue parti. Tempestivo nelle uscite ed anche un buon intervento su una conclusione dalla distanza.

Maggio 6: Solita gara volenterosa e fatta di tanto impegno, non sbaglia quasi nulla in fase difensiva. Quando può si affaccia nella metà campo avversaria con qualche buona iniziativa.

Koulibaly 6.5: Il francese non ha mai saltato una partita fine ad ora e non sembra risentire della stanchezza. Pulito su tutti gli interventi non concede nulla agli avversari. Al suo attivo anche il pregevole assist ad Hamsik che vale il gol del vantaggio azzurro. Una forza della natura.

Britos 6.5: La prima volta quest’anno nel suo ruolo naturale, disputa una buona prestazione. L’unico errore diviso a metà con Ghoulam sul colpo di testa di Milinkovic che solo davanti al portiere spedisce di poco al lato.

Ghoulam 5.5: L’esterno algerino non ha ancora la forma fisica dei tempi migliori. Molto meglio però rispetto alla gara contro il Palermo. Il Napoli attende con ansia che ritorni il calciatore ammirato la scorsa stagione.

David Lopez 6: Non si vede molto lo spagnolo, il suo però è un lavoro sporco, concreto ed efficace. Si sta integrando sempre di più nei meccanismi del Napoli.

Inler 6: Lo svizzero messo in cabina di regia svolge il suo compitino senza strafare. Da lui ci aspetta molto di più, soprattutto in personalità ed iniziativa.

De Guzman 5: Il peggiore in campo per gli azzurri. Contro un avversario non proprio irresistibile uno delle sue qualità poteva fare molto meglio. Sbaglia due conclusioni facili che potevano portare in vantaggio il Napoli. Non è possibile che sia questo il calciatore ammirato ai mondiali con la nazionale olandese. Dal 60′ Callejon 5.5: Regala un po’ di vivacità agli azzurri, nulla più.

Hamsik 7.5: Contro il suo passato sfodera una grande prestazione, gol ed assist impreziosiscono la sua ottima partita. Benitez lo schiera in una posizione leggermente più arretrata, ed i risultati si vedono subito. Meritata la standing ovation finale. Dal 79′ Mesto s.v. Benitez lo schiera alto a destra, si fa notare per una bella conclusione dalla distanza.

Mertens 5.5: Parte male il talentino belga nel primo tempo, sempre al di fuori dalla manovra azzurra. Nella seconda frazione di gioco però si rende pericoloso con qualche buona iniziativa. Anche una traversa colpita a seguito di una grande conclusione dalla distanza.

Zapata 5.5: Rispetto alla passata stagione il colombiano sembra più propositivo. Sfiora il gol in un paio di occasioni, peccando anche di egoismo. Dal 72′ Higuain 6.5: Mezza palla toccata vale il raddoppio per gli azzurri. Cosa chiedere di più ad un centravanti. Fuoriclasse.

Leggi anche: