Shaqiri-Napoli, l’agente: “L’ho proposto agli azzurri”

Arrivano conferme sui contatti tra Napoli e Shaqiri per la prossima sessione di calciomercato. A confermarlo il procuratore del giovane esterno svizzero in forza al Bayern Monaco. In diretta ai microfoni di Radio Crc, Ulisse Savini, ha parlato dell’accostamento dell’esterno dei Bayern agli azzurri anche se ci sarebbe più di un ostacolo alla presunta trattativa tra i due club. Al momento quella avanzata dall’entourage del ragazzo è soltanto una proposta, al vaglio della dirigenza partenopea.

Il Napoli però non sarebbe disposto all’acquisto a titolo definitivo, anzi. Si punterebbe tutto sul prestito con diritto di riscatto. I rapporti tra le due società sono ottimi ma al momento non ci sarebbero evidenze di una trattativa in ballo. Del resto Shaqiri non è stato proposto soltanto al Napoli: “Ho proposto Shaqiri ad alcuni club italiani ed il Napoli è tra questi. La dirigenza non mi ha risposto né si, né no ma solo che è in una rosa di nomi. Ad ostacolare la trattativa ci potrebbe essere l’indisponibilità del Bayern di cederlo in prestito.”

Emergono però anche particolari interessanti sulle prossime mosse del Napoli in sede di calciomercato. Gli azzurri non investiranno tanto per farlo né per trovare eventualmente soluzioni tampone. Se dovesse arrivare qualcuno in grado di sostituire Insigne sarà un vero e proprio rinforzo in grado di aumentare il tasso tecnico della rosa: “Il Napoli non farà acquisti alla cieca: se dovesse arrivare qualcuno arriverà un giocatore che sarebbe potuto arrivare nella prossima finestra estiva di calciomercato.” Queste le parole del procuratore di Shaqiri. In effetti il summit tra De Laurentiis, Benitez e Bigon lascia presagire che qualcosa in pentola bolle in vista del prossimo calciomercato.

Leggi anche: