Servizio Razzista Al Tg3 Piemonte: “I Napoletani Si Distinguono dalla Puzza”

Fa discutere ed è destinato a sollevare grandi polemiche il servizio – a sfondo razzista – mandato in onda dal Tg3 Piemonte sabato scorso, in occasione della gara tra Juventus-Napoli.

Il servizio si apre subito con un deprecabile “Vesuvio lavali col fuoco…”, alla faccia della deontologia professionale. Ma il giornalista (Giampiero Amandola) fa di più: intervistando infatti alcuni tifosi, gli chiede, o meglio afferma: “I napoletani si distinguono dalla puzza?”. Sembra un montaggio, uno scherzo, una candid camera, invece è tutto tristemente vero. E poi ci si meraviglia se allo stadio i tifosi si lasciano andare a cori di sfottò o episodi razzisti. Se addirittura un giornalista di un’emittente statale, pagato quindi da tutti noi, si lascia andare ad una simile affermazione, siamo davvero alla frutta.

Ecco, a seguire, il video “incriminato” pubblicato su Youtube da V.A.N.T.O., associazione per la difesa e la salvaguardia della cultura partenopea, che lo ha montato facendo seguire allo scandaloso servizio del TG3 Piemonte anche alcune considerazioni…

Hugo Campagnaro Napoli JuventusIl giornalista in questione, Giampiero Amandola, probabilmente, credeva di essere visto solo in Piemonte. Eppure sarebbe stata una scelta poco saggia, visto che nello stesso servizio i tifosi che sta intervistando dicono “i napoletani sono dovunque, al sud, al nord, al centro. Sono come i cinesi…”.

Ovviamente anche se il servizio non fosse stato visto da alcun napoletano, sarebbe stato grave lo stesso. Su una piccola emittente locale, figuriamoci su un canale di Stato che, per altro, dovrebbe utilizzare quegli spazi regionali per fare informazione, e non una pseudo-satira che rende ancora più incandescenti i già difficili rapporti tra le opposte tifoserie.

AGGIORNAMENTI – Intanto in queste ore sui social network, ed in particolare, su Facebook insorgono i tifosi partenopei che hanno già creato una pagina dal titolo emblematico: “La Rai Deve Licenziare Giampiero Amandola”. Già centinaia gli iscritti a poche ore dalla creazione. Più chiari di così…

In serata sono arrivate le scuse ufficiali da parte del comitato di regionale del TG3 Piemonte, come riporta l’Ansa. Oggi, lunedì 22 ottobre, anche le scuse del diretto interessato, Giampiero Amandola, intervista da Radio Punto Nuovo.

Leggi anche -> Web e Social Network Contro Giampiero Amandola (TG3 Piemonte) per il Video della Vergogna

Leggi anche -> Intervista ad Amandola, Giornalista TG3 Piemonte

Sull’argomento – per tutti coloro che avessero bisogno di una ripassata di storia – vi consigliamo questo video:

Scritto da Gianluca Capiraso

Nato ad Avellino nel 1982, iscritto all'Albo Nazionale dei Giornalisti Pubblicisti nel 2000 (a soli 18 anni), da 5 anni vive a Milano dopo aver "girovagato" tra Roma e Firenze. Il suo primo articolo, pubblicato su un quotidiano locale, risale a inizio 1998, neanche 16enne. Segue da vicino le vicende sportive di diversi club italiani, dalla serie A alla Lega Pro. Segui @Capiraso

galliani amministratore delegato milan

Milan, Allegri Esonerato Se si Perde a Malaga

Napoli Juventus Campionato Serie A

Web e Social Network Contro Giampiero Amandola (Tg3 Piemonte) Per Video della Vergogna