Sepe torna al Napoli: “Non faccio il secondo come Gabriel”

Luigi Sepe torna al Napoli, ma specifica: “Non faccio il secondo portiere come Gabriel”. Valigia pronta?

Napoli sì, ma solo se… Luigi Sepe detta le sue condizioni in diretta a Radio Kiss Kiss: “Per me che sono napoletano, giocare a Napoli sarebbe un sogno, ma le decisioni si prendono in sue. Se dall’altra parte questa volontà non c’è, non posso farci nulla”. Difficilmente nella stagione 2016-2017 verrà tolto il posto da titolare tra i pali a Pepe Reina, divenuto ormai imprescindibile per gli azzurri, e dunque coloro che completeranno il reparto portieri avranno un ruolo subordinato allo spagnolo, insomma il ruolo di secondo.

Ruolo quest’ultimo che pesa a tutti e che Luigi Sepe può accettare di ricoprire fino a un certo punto: “Il discorso non è fare il primo o il secondo, anche se cambia essere il primo… Ricordo cosa accadeva con Rafael: lui era il secondo di Reina ma con il progetto dietro di farlo poi giocare da titolare nella stagione successiva”. Altra cosa è il discorso relativo a Gabriel che Sepe tiene a sottolineare: “Se devo fare il secondo come a Gabriel, che fanno giocare a Reina pure con la febbre, – specifica il portiere ex Fiorentina allora penso che non avrebbe senso. I matrimoni si fanno in due…”

Leggi anche: