Scontri Ultras Cagliari, Zeman: “Non c’è stato confronto”

Zdenek Zeman allenatore roma

A seguito del brutto episodio che ha visti coinvolti i calciatori del Cagliari aggrediti dai propri tifosi durante il ritiro della squadra, a parlare del brutto episodio è il tecnico Zeman. Parole che esprimono tutta la rabbia e la mortificazione del tecnico, ingiustamente preso di mira insieme alla propria squadra dagli ultras sardi. Sono volati solo schiaffi, non è stato un confronto alla pari tra squadra e tifoso, anzi.

Disagio e disappunto espresso dal tecnico che adesso dovrà risollevare la squadra visto che domani dovrà affrontare il delicato match contro il Napoli. I giocatori ci sono rimasti male, non è facile eliminare certi episodi-  dice il boemo- io continuo a dire che non c’è confronto e dico brava alla mia squadra. Non c’è confronto se non si è in due e abbiamo subìto non per la paura ma per la pace. I calciatori ci sono rimasti male e adesso sta a loro ritirarsi su”.  

Per quanto possa essere giustificata la rabbia dei tifosi che vedono la loro squadra sempre più lontana dalla zona salvezza, ingiustificato è il modo in cui l’hanno dimostrata. Un gruppo ha bisogno dei propri tifosi, e quando anche questi ti sono contro la voragine è difficile da superare.