Scontri Napoli-Roma (Coppa Italia): poliziotta ferita

La violenza al di fuori del San Paolo non conosce fine. Anche ieri sera prima, durante e dopo la semifinale di ritorno della Coppa Italia i tifosi si sono resi protagonisti di una serie di scontri. Venti minuti prima dell’inizio del match quando i supporter giallorossi stavano per arrivare all’impianto di Fuorigrotta, alcuni violenti, con i volti travisati da sciarpe, passamontagna e cappelli, hanno assaltato le forze dell’ordine per sfondare il cordone di sicurezza attraverso il quale sarebbero passati i sostenitori avversari.

In quel frangente si sono vissuti veri e propri momenti di panico con una poliziotta che ne ha pagato le conseguenze essendo dovuta ricorrere alle cure dei sanitari di stanza all’ospedale San Paolo. La donna, che non ha riportato ferite gravi, si aggiunge ai cinque agenti che nel corso della partita di sabato contro il Milan sono stati feriti dai sostenitori napoletani.

Quando poi i romanisti sono riusciti ad entrare allo stadio, ecco che lo hanno fatto lanciando una decina di petardi. All’inizio si pensava che la deflagrazione di queste grosse bombe carta fosse stata procurata dai tifosi napoletani appostati in Curva A, poi si è capitato che invece l’opera è stata dei romanisti, che sono usciti dallo stadio solo dopo la mezzanotte scortati dalla Polizia in assetto antisommossa: non si sono però registrati altri momenti di tensione.

Leggi anche — > Napoli-Roma 3-0 (Coppa Italia) Video Gol, Highlights e Sintesi

Leggi anche — > Napoli-Roma 3-0 (Coppa Italia): Foto dei Tifosi Napoletani al San Paolo

Scritto da Nicola Salati

Giornalista professionista dal 2009, ma più che un lavoro per me è una passione visto che ho iniziato a collaborare con i giornali locali a sedici anni e a 18 anni ero già pubblicista. Attualmente collaboro con il quotidiano Metropolis e poi ho iniziato questa nuova avventura che sta dando i frutti sperati...il mio motto? "L'umiltà deve essere sempre al primo posto per chi vuole intraprendere questa professione".

O bror ‘e purp’ a Napoli: tradizione della cucina napoletana in Via Foria

Mangiare pesce fresco a Napoli? La garanzia de “Il Miracolo dei Pesci”