Scontri in Curva A durante Napoli-Sampdoria, Il Roma: “Faida tra Clan”

Era da poco iniziato il secondo tempo di Napoli-Sampdoria, quando inizia un fuggi fuggi generale dalla parte centrale della Curva A. Scontri tra sostenitori azzurri? Più o meno perché il quotidiano Il Roma questa mattina svela che si trattava di una faida tra clan. Insomma ancora una volta dietro il tifo da stadio si nasconde un sostrato che è difficile definire tifoso perché poi tutto questo centra davvero poco con gli accadimenti del campo. Ma passiamo ai fatti così come vengono raccontati dal giornale napoletano.

Secondo Il Roma infatti la faida era diretta a uccidere un uomo dei Sibillo che era in compagnia di altri pregiudicati in Curva A all’interno del gruppo dei Mastiffs. Ma chi lo voleva far fuori? Secondo una prima ricostruzione due pregiudicati del clan Esposito del rione Sanità che tra l’altro è anche un gruppo ultras che è presente in Curva A. Dopo tanto parapiglia non è successo niente perché nel frattempo che la Sampdoria segnava il pareggio la tensione era svanita, ma si è andati davvero vicini a un fatto davvero eclatante all’interno di un’Arena che dovrebbe presentare solo colori e gioia.

NAPOLI-SAMPDORIA 2-2: TUTTE LE NOTIZIE