Maurizio Sarri è stato squalificato per 2 giornate, questa la decisione presa dal Giudice Sportivo Tosel in merito agli epiteti omofobi pronunciati contro Mancini durante Napoli-Inter. Tosel non ha dubbi: si tratta di semplici offese rivolte alla persona e non di razzismo, come invece il tecnico nerazzurro ha tenuto a etichettare il collega.

2 GIORNATE DI SQUALIFICA A SARRI

Mancini non è gay (lui stesso lo ha dichiarato) e dunque quelle lanciate da Sarri sono solo semplici offese, frutto del nervosismo, e non parole pronunciate con intento discriminatorio, quindi razziste. Ciò non può però passare inosservato alla Giustizia Sportiva, da qui la decisione di squalificare il tecnico del Napoli.

Le 2 giornate di squalifica date a Sarri dovranno essere comunque scontate dal tecnico del Napoli in Coppa Italia, nella prossima stagione vista l’eliminazione della squadra partenopea dalla competizione proprio ad opera dell’Inter. Il campionato non dovrebbe quindi risentirne. Nella partita contro la Sampdoria Maurizio Sarri sarà regolarmente in panchina.

Leggi anche: