Sarri, rinnovo in arrivo. De Laurentiis: “E’ l’artefice di questa grande bellezza”

La cena di fine anno si è svolta in un clima molto disteso. Sarri e De Laurentiis siedono affianco: segnali positivi per il rinnovo. Premio anche per la squadra.

Sarri e De Laurentiis - cena di fine anno

Sarri potrebbe essere pronto a firmare il rinnovo con il Napoli. La serenità in cui si è svolta la cena di fine anno potrebbe chiudere le porte ai dubbi sul futuro del tecnico. La proposta di De Laurentiis è ferma su un contratto da 4 milioni, bonus inclusi, fino al 2022. A tenere l’allenatore sulle spine sono le decisioni sul futuro mercato: c’è il rischio di perdere alcuni giocatori chiave e di non trovare i giusti sostituti.

Sarri a tavola con De Laurentiis: segnali positivi per il rinnovo?

La foto pubblicata dal sul profilo Twitter ufficiale del Napoli mostra quanto la cena sociale di ieri sera si sia svolta in clima sereno. “Grazie per questa grandissima stagione: è stata una Grande Bellezza e Sarri ne è stato lo scultore.”: queste le parole con cui De Laurentiis si è rivolto alla squadra ed al tecnico. A rasserenare ancora di più l’ambiente, un premio da parte del presidente di 3 milioni di euro, da dividere tra staff e giocatori, per la qualificazione in Champions.

Un clima dunque molto disteso che fa quasi credere la chiacchierata avvenuta il giorno prima tra Sarri e De Laurentiis abbia dato esito positivo. Al momento il rinnovo fino al 2022 si basa su un contrato di 2,8 milioni a stagioni che, con i bonus, può arrivare fino a 4 milioni. Il nodo resta sempre legato al mercato visto che la società non ha intenzione di alzare ulteriormente il tetto di ingaggi. Niente giocatori da 5/6 milioni a stagione.

Problemi uscite: troppi giocatori pronti a partire. De Laurentiis vuole che la rosa sia più valorizzata

Un altro problema alla base del rinnovo è la questione uscite: i giocatori del Napoli hanno estimatori in tutta Europa. In caso di una massiccia (anche di 3/4 giocatori) vendita da parte della società Sarri sarebbe costretto a cambiare aria: “se la società non riesce a trattenere 3/4 giocatori chiave vuol dire che il ciclo è finito!”. Inoltre, De Laurentiis pretende una maggiore rotazione dei giocatori e sopratutto un atteggiamento meno rinunciatario nei confronti delle competizioni europee, anche di eventuale Europa League.

 

Scritto da Daniele Baldassarre

Quella del giornalismo è una passione. Amante dello sport, soprattuto di calcio.
Studente di Ingeneria. Classe '94.

De Laurentiis conto i cori

Napoli, basta cori razzisti. De Laurentiis chiederà ai giocatori di lasciare il campo se l’arbitro non interviene

Tifosi del Napoli: festa fine campionato

Napoli, tifosi pronti alla festa. Previsti 60.000 al San Paolo per ringraziare la squadra: “al di là del risultato”