Sono arrivate addirittura le parole dell’Arcygay riguardo alla questione che vedrebbe Sarri accusato di omofobia: secondo il delegato nazionale dell’Arcygay Antonello Sannino, non serve prendersela contro di lui.

Ecco le parole del delegato, intervenuto a ClubNapoliAllNews, in merito alla questione Sarri-Mancini: “Abbiamo appreso da poco la notizia dello scontro tra Sarri e Mancini. E’ una vicenda che va a centrare in pieno quello che stiamo chiedendo noi dell’Arcygay da mesi al Coni, ovvero imporre severe sanzioni anche sulle offese omofobe che avvengono sui campi di calcio e non solo. E’ veramente un assurdità vedere che delle offese omofobe, anche molto forti, passino come un semplice sfottò. Ci tengo a precisare che non voglio puntare in nessun modo il dito contro Sarri, non servirebbe a niente. Quello che voglio far capire è che questi tipi di offese avvengono sui campi di serie minori tutti i giorni senza che nessuno se ne prenda cura.”

Poi si rivolge direttamente a Sarri: “Ora voglio far un appello molto importante a Sarri, ovvero invitarlo al nostro corteo che abbiamo organizzato sabato con tutta la comunità GBT per ricordare in ogni modo e in ogni momento che richiediamo sempre i massimi diritti di uguaglianza. Spero che l’allenatore del Napoli accetti l’invito ma in caso contrario sarei molto contento di incontrare Sarri in un faccia a faccia per poi emanare il suo messaggio alla gente che di sicuro sarà a favore del nostro movimento.”

Leggi anche:

Sarri Razzista? Auriemma: “Vergognoso attacco mediatico”

Sarri razzista? Tuttosport: “Siamo tutti Mancini”