Sarri Denunciato, DC lo Querela per frase: “Sei un Democristiano”

Non accenna a placarsi la polemica intorno alla lite di martedì sera: Sarri adesso è stato denunciato dalla DC, querela per la frase “Sei un democristiano, potevo dirgli questo” pronunciata in conferenza stampa per difendersi dopo il “finocchio” proferito nei confronti di Mancini nel finale di Napoli-Inter. Non è bastato il processo infinito dei media per aver dato del gay a Mancini e aver suscitato la forte reazione di quest’ultimo che ha riportato tutto in tv, ma adesso il tecnico toscano del Napoli rischia di comparire dinnanzi alla procura di Palermo.

Sarri denunciato: le motivazioni della querela 

Il segretario della Nuova Democrazia Cristiana Alberto Alessi ha deciso di denunciare Sarri perchè le sue parole (“Ho detto la prima offesa che mi è venuta in mente, gli avrei potuto dire sei un democristiano”) abbiano – testuali parole del politico siciliano –  “di fatto leso l’appartenenza a colori i quali si riconoscono nella Democrazia Cristiana, oltre che a tutti i cittadini che comunque ne riconoscono la valenza sociale, politica e culturale”. Un’altra situazione difficile per Maurizio Sarri, che ora potrebbe dover intraprendere una difesa giudiziaria che puó mettere in difficoltá l’intero ambiente napoletano.

Leggi anche:

Scritto da Giorgio Billone

Sono nato a Palermo il 17/06/95 e da allora sono diventato un appassionato di calcio a 360°, amante delle statistiche e alle curiosità legate al mondo del pallone, esperto di Sport in tv.

Grassi al Napoli è Fatta, su Twitter: “Ringrazio Bergamo e Reja”

Grassi al Napoli, Reja: “Gli ho parlato della città e dei tifosi”