Sampdoria: Ciro Ferrara, Esonero Vicino Dopo il Ko di Palermo (2-0)

Una doppietta del giovane Dybala, ultima scoperta del presidente Zamparini, manda al tappeto la Sampdoria (2-0 al Barbera) ed avvicina Ciro Ferrara all’esonero. L’allenatore napoletano era chiamato a fare risultato a tutti i costi in terra sicula.

Invece, oltre a rimediare la settima sconfitta consecutiva, la sua squadra ha concluso solo una volta nello specchio della porta rosanero. Mostrando ancora una volta tutti i suoi limiti in fase offensiva, ma anche in quella difensiva, vista la semplicità con la quale il giovane Dybala ha trovato la rete. In particolare in occasione del raddoppio, ad un quarto d’ora dal termine, con le marcature doriate che sono inspiegabilmente saltate. Ed il Palermo non schierava neanche Miccoli, il suo elemento più rappresentativo.

 

esonero ferrara

Sconsolato in panchina Ciro Ferrara (nel primo tempo colpito anche con una pallonata) che, inquadrato dalle telecamere di Sky mentre chiacchierava con il suo collaboratore Angelo Peruzzi, è sembrato molto sfiduciato. D’altronde, già la scorsa settimana si parlava con insistenza di esonero. Ora il divorzio è praticamente scontato.

C’è bisogno di dare una sterzata ed il club doriamo non può perdere più tempo. Il buon avvio di stagione aveva illuso tutti, a partire dalla tifoseria. Ma aveva illuso soprattutto la società, ancora una volta incapace di mettere in piedi un organico di buon livello, in grado di raggiungere una tranquilla salvezza. Ci sarà da soffrire. E Ciro Ferrara, con ogni probabilità, pagherà con quest’esonero anche per responsabilità non sue. Colpe invece che andrebbero da assegnare a chi, in sede di calciomercato, un paio di mesi fa ha pensato di presentarsi ai nastri di partenza del campionato di serie A con un attacco composto da Eder, Pozzi, Icardi, etc.