Salernitana-Juve Stabia 3-2: Gol e Cronaca Della Partita

Tifosi Salerno Calcio

Salernitana Juve Stabia finisce 3-2 e per fare un’adeguata cronaca della partita non basterebbero due pagine di un quotidiano sportivo. Emozioni continue in quella che forse è la più bella partita giocata fino ad oggi nel girone C del campionato di Lega Pro.

I granata scendono in campo con: Gori, Tuia, Franco, Pestrin, Lanzaro, Bianchi, Colombo, Favasuli, Calil, Nalini e Bovo. Risponde la Juve Stabia con: Pisseri, Romeo, Contessa, La Camera, Polak, Migliorini, Nicastro, Jidayi, Di Carmine, Bombagi e Lepellier.

Partita da subito giocata ad alto ritmo con le due squadre che affondano a turno, fino a quando sugli sviluppi di un calcio d’angolo Migliorini porta in vantaggio le vespe. Da quel momento in poi, con i granata che accusano il colpo, sono gli uomini di Pancaro a prendere il sopravvento, sfiorando a più riprese il raddoppio, impedito solo da un immenso Gori. La Salernitana sul finale di tempo si riorganizza ma il pareggio non arriva e i primi 45 minuti finiscono con la squadra di Castellammare in vantaggio per 1-0.

Nel secondo tempo i granata entrano in campo con la determinazione e la cattiveria tipiche delle grandi squadre, e così, dopo appena 50 secondi, un bel cross di Colombo dalla destra trova la testa di Calil che colpisce la traversa, riprende e pareggia. Inizia un’altra partita con i granata che alzano il baricentro e  si sbilanciano soffrendo le ripartenze di una grande Juve Stabia.

E così che sugli sviluppi di un nuovo calcio piazzato, Nicastro si trova tra i piedi il pallone del 2-1 e non sbaglia. Siamo al 54esimo e la Juve Stabia è nuovamente in vantaggio. I Granata stavolta non accusano il colpo e riprendono da dove avevano lasciato, manovrando e portando in avanti tutti gli uomini.

Al 57esimo su un affondo granata Nalini, fino a quel momento in ombra, viene affossato in area di rigore, ma l’arbitro lascia continuare. Passano due minuti e un lancio dal centro mette ancora Nalini a tu per tu con Pessieri che esce, si vede passare il pallone e colpisce Nalini alla tempia. Nalini resta a terra stordito, ma è rigore. Calil batte e fa 2-2. Manca circa mezzora e i granata vogliono vincere.

L’Arechi è una bolgia. Entra Gabionetta per Bovo. Poi entra Giandonato per Nalini. La Salernitana cambia tutto ma può contare su un Gabionetta che semina il panico nella retroguardia stabiese. Il gol è nell’aria e sugli sviluppi di un corner dalle sinistra, Pissieri esce male, il pallone carambola su Gabionetta ed entra in rete. L’Arechi è una corrida e 10000 persone fanno un frastuono atipico per quell’orario nella zona industriale di Salerno. La Juve Stabia ci prova fino alla fine ma Gori chiude la porta. Finisce 3-2 una bellissima partita tra due grandi squadre. E lo chiamano “calcio minore”.

SALERNITANA-JUVE STABIA: IL VIDEO DEI GOL