Roma-Napoli, ipotesi inversione di campo per i No Tav

Roma-Napoli, si sa, non è una partita come le altre. E, quest’anno, a complicare le cose c’è anche la manifestazione No Tav in programma a Roma il 19 ottobre prossimo. Impossibile pensare di disputare l’incontro in concomitanza. Gara da rinviare, dunque. Ma al vaglio degli organi preposti, della Questura, del Napoli, della Roma e della Lega, ci sarebbe l’ipotesi dell’inversione di campo.

SAN-PAOLO

Ovviamente bisognerà tener conto anche del parere della Lazio che, però, stando a quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport, avrebbe già dato il suo assenso. Le parti sono, quindi, d’accordo. L’ultima parola, però, spetterebbe alla Roma. Adesso dovrebbero essere i giallorossi a comunicare il proprio parere. Se anche il club di Pallotta dovesse mostrare la propria disponibilità, allora il 19 ottobre la gara con la Roma sarebbe disputata al San Paolo.

Leggi anche –> Roma-Napoli (19 ottobre) rinviata per la manifestazione dei No Tav?

Scritto da Massimo Esposito

Napoletano di nascita e cilentano d'adozione, è appassionato di letteratura sportiva e del Calcio Napoli. Nasce economista per svista con la grande necessità di comunicare e di trasmettere. Di condividere e di parlarne. Il tempo libero (spesso troppo) è dedicato alle sue grandi passioni, tra cui i cani. Massimo Esposito su Twitter

Genoa-Napoli, Liverani: “Vincere significherebbe essere dei fenomeni”

Genoa-Napoli 2013, foto degli azzurri arrivati in Liguria