Roma-Napoli, i migliori e i peggiori della partita: Britos top, Benitez flop

Finisce 1-0 per la Roma il match dell’Olimpico. Finisce al sesto posto il Napoli. Finiscono le speranze di raggiungere il secondo posto e finisce anche la pazienza dei tifosi nei confronti di chi in estate aveva dichiarato di voler lottare per lo scudetto. Benitez parla di una “grande gara” disputata dal Napoli, sfortunato nell’uscire sconfitto dall’Olimpico con gli avversari che hanno tirato una sola volta in porta. La verità sembra però un’altra e parla di una Roma tutt’altro che irresistibile e di un Napoli incapace di sfruttarne gli errori.

Imprecisi e poco incisivi i partenopei, che si dimostrano superiori sul piano del gioco rispetto agli avversari, ma incapaci di afferrare la partita con grinta e carattere e sfruttare gli errori della squadra di Garcia. Forti dubbi sulle scelte di Benitez, che insiste per 80’ su un De Guzman ancora una volta insufficiente. Ora arriva la Fiorentina e stavolta, davvero, non si può più sbagliare.

I top di Roma-Napoli

DRIES MERTENS: Ci prova più di tutti e le azioni più pericolose passano tutte dai suoi piedi. Non sufficientemente supportato dai compagni, si può essere comunque contenti di aver rivisto finalmente qualche sprazzo del Dries che ha mostrato al pubblico napoletano enormi qualità. Speriamo in un grande finale di stagione.

MIGUEL BRITOS: Benitez preferisce lui a Koulibaly e ha ragione. Più adatto del francese all’attacco rapido della Roma, regge bene l’urto e si rende pericoloso sui calci piazzati. Partita sufficiente la sua.

LORENZO INSIGNE: finisce nei top non certo per quanto mostrato nei 10 minuti che gli concede Benitez nei quali appare ancora accusare il lungo stop, ma per la grande voglia di recuperare nel minor tempo possibile dopo il grave infortunio e per il duro lavoro svolto per rendersi disponibile in questo finale di stagione. Merita con tutto il cuore di ottenere grandi soddisfazioni fino al termine del campionato per ricompensare la sua abnegazione e l’attaccamento alla maglia. Forza Lorenzo!

I flop di Roma-Napoli

JORGINHO: presentato con grandi aspettative, ecco un’altra prestazione non all’altezza da parte dell’italo-brasiliano. A Verona ha mostrato buone qualità: giocatore inadatto alla piazza o sistema di gioco non a lui congeniale?

FAOUZI GHOULAM: perde la posizione nell’azione del gol della Roma, sbaglia semplici agganci e passaggi elementari. Quando crossa e va al tiro poi, rende felici i tifosi in curva regalando loro diversi palloni.

RAFA BENITEZ: tra i tanti misteri sul suo futuro, una sola cosa è certa nel presente: se non vincerà l’Europa League o non dovesse centrare almeno il terzo posto in campionato, la sua stagione potrà dirsi fallimentare. Di conseguenza rischia di diventarla anche la sua gestione: dopo il secondo posto ottenuto da Mazzarri, gli si chiedeva di colmare il gap con la Juve per competere per lo scudetto. Non è stato possibile per questioni di “fatturato” e “qualità della rosa”. Siamo sicuri che le squadre che ci precedono in classifica siano superiori al Napoli sotto questi punti di vista? Non è che queste voci sul suo futuro stiano destabilizzando alcuni giocatori che al suo nome avevano legato un progetto tecnico e l’arrivo al Napoli?

TUTTE LE NOTIZIE SU
ROMA-NAPOLI

Leggi anche: