Tornare alla vittoria contro la Roma per cancellare la brutta figura di Bergamo contro l’Atalanta. E’ questo il diktat che l’allenatore del Napoli Rafael Benitez lancia ai suoi uomini nel corso della conferenza stampa di presentazione della sfida di domani contro i giallorossi valida per l’andata delle semifinali di Coppa Italia. “Siamo tutti dispiaciuti, è normale quando si perde, ma siamo concentrati sulla Roma. Mi aspetto di vedere un Napoli carico”, ha esordito il tecnico che ha spiegato anche come la Roma ha un vantaggio non da poco non avendo giocato domenica.

Poi le domande dei giornalisti spaziano sul Napoli a 360 gradi iniziando dalla gestione del turn over che non sta portando i risultati sperati: “Dobbiamo gestire l’impegno dei giocatori. Dobbiamo essere uniti, lavorare ancora di più e ripetere le cose buone che abbiamo fatto vedere durante l’anno”. Per arrivare a parlare di Jorginho, ma anche degli infortunati: “Noi abbiamo avuto 5 infortunati, tutti importantissimi. Non 2, ma 5 a lungo termine. Non è una scusa, ma la realtà. Non l’ho mai detto e sono convinto che faremo bene lo stesso”.

Quindi il tecnico spagnolo va a fissare le priorità della stagione: “E’ chiaramente il piazzamento per andare in Champions League. Poi siamo nelle coppe e proviamo a vincere qualcosa che credo sia importante per il club e la città”. Infine ha sottolineato come “…in questo gruppo ci sono tre, quattro giocatori che possono essere i leader della squadra e aiutare tutto il gruppo a crescere. Io aspetto che facciano questo passo, perché sono giocatori di esperienza internazionale e qualità”.