La semifinale di Coppa Italia 2013-2014 tra Roma e Napoli è stata una bellissima partita ricca di belle giocate, azioni pericolose e soprattutto gol, ben 5! Però almeno due dei tre gol dei giallorossi sono molto discutibili e probabilmente irregolari. Ad un’attenta analisi della moviola infatti si può notare che sia il gol di Strootman che soprattutto il gol di Gervinho era da non convalidare oltre ad altre decisione discutibili.

La sensazione era netta già durante l’azione a velocità normale ma rallentando le immagini si può ben notare come l’ivoriano al momento del passaggio di Totti avesse più di mezzo corpo oltre Reveillere che lo marcava e la spalla oltre Albiol al centro della difesa, trovandosi così in una posizione di off-side. Anche il gol di Strootman è pero molto discutibile infatti sia Benitez che Bigon che Pecchia si sono alzati dalla panchina per protestare con il quarto uomo in quanto l’arbitro aveva fermato il gioco poco prima quando il Napoli aveva il pallone. I giallorossi però hanno subito dopo ripreso la palla e l’hanno messa loro in gioco nonostante i partenopei fossero ancora fermi, così l’olandese ha potuto tirare quasi indisturbato tirando dal cilindro anche un gran gol.

gervinho-fuorigioco

La gestione della gara da parte di Bergonzi nel complesso non è stata sufficiente sia perché troppo spesso ha spezzettato il gioco fischiando ogni volta che i giallorossi si buttavano a terra, seguendo così una linea di direzione molto poco europea, ma soprattutto nel primo tempo non ha ammonito Castan per un netto fallo su Insigne a centrocampo. L’arbitro non deve mai essere un alibi per una sconfitta ma il direttore di gara sicuramente ha lasciato il suo segno in negativo in questa gara.