Rinnovo Napoli-Lorenzo Insigne, Roberto: “Vuole diventare il Capitano”

Roberto Insigne confessa: "Lorenzo vuole diventare capitano del Napoli. Spero firmi presto il rinnovo"

Roberto Insigne, esterno destro d’attacco di proprietà del Napoli e attualmente in prestito nel reparto offensivo del Latina, ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni di Radio Crc affrontando diversi temi importanti a partire dal rinnovo del fratello, Lorenzo Insigne. In questa stagione, e in particolar modo nelle ultime settimane, il Magnifico si è distinto nel Napoli con le sue brillanti prestazioni, nonostante ciò il suo futuro resta in dubbio e la trattativa relativa al prolungamento del contratto in stand-by.

L’intenzione del giocatore è sempre stata quella di restare a Napoli e la doppietta siglata nel match contro il Crotone ha fatto tornare di moda l’argomento relativo al suo rinnovo. A svelare i piani dello scugnizzo ci ha pensato Roberto Insigne: “Lorenzo è finalmente diventato un leader di questa squadra. Questo per lui è solo l’inizio: vuole diventare il capitano del Napoli e spero che il rinnovo arrivi presto, un giocatore così penso si faccia fatica a trovarlo”.

Roberto Insigne racconta la sua esperienza nel Latina

Nell’intervista rilasciata a Radio Crc il minore dei fratelli Insigne non si è limitato a parlare solamente di Lorenzo e del rinnovo, ma ha anche parlato della sua esperienza a Latina. Roberto, in questa stagione, con la sua nuova squadra, si è reso protagonista di buone prestazioni, collezionando due assist, senza però ancora trovare la sua prima rete. La pressione inizia a farsi sentire visto anche il momento poco felice dei suoi nuovi compagni che si ritrovano in zona play-out: “Non sono ancora riuscito a sbloccarmi nel Latina e questo inizia a pesarmi un po’. Ho fatto qualche buona prestazione e qualche assist”.

Roberto Insigne commenta l’eliminazione del Napoli in Champions League

Inevitabile per il giovane attaccante partenopeo, nonché grande tifoso azzurro, non parlare della recente eliminazione del Napoli dalla Champions League per opera del Real Madrid: “Contro il Real Madrid mi sono emozionato tantissimo, soprattutto al ritorno. Vedere un San Paolo cosi è stata un’emozione unica, oggi come oggi sono ancora più orgoglioso di essere napoletano”. Prima di concludere l’intervista, l’ultimo pensiero di Roberto Insigne è rivolto al mister Maurizio Sarri e agli obiettivi di questa stagione del Napoli: “Sarri è un maestro, insegna tanto ai giovani. Sono stato molto fortunato a stare sei mesi con lui. La Coppa Italia la vinciamo noi e ci prenderemo anche il secondo posto”.