Reina papera in Napoli-Lazio, si è scusato con i compagni

Pepe Reina ha chiesto scusa ai compagni per l'errore commesso in Napoli-Lazio e che non ha ancora digerito

Sebbene siano passati due giorni da Napoli-Lazio, il pensiero di Pepe Reina è rimasto al minuto 54 del match contro i biancocelesti e alla papera commessa. Un errore per il quale il portiere si è subito scusato con i compagni, ma che non sembra essersi ancora perdonato e che ricorda altre imprecisioni commesse in questa stagione, troppe per un giocatore come Reina. Forse è proprio per questo che il morale dello spagnolo continua ad essere molto basso.

Domenica l’azzurro si è subito reso conto dell’errore, le mani in testa dopo il gol incassato sono l’immagine che fotografa alla perfezione il momento e le sensazioni vissute da Reina: sentitosi tremendamente in colpa per la papera commessa, il portiere ha immediatamente chiesto scusa ai propri compagni prima di rispondere alla convocazione in Nazionale, ma il suo morale è rimasto “sotto i tacchetti”. L’errore sul gol di Keita ha riportato alla mente altre imprecisioni commesse nell’arco dell’attuale stagione: da Niang alla beffa Verdi, sino ad Aboubakar in Champions, momenti in cui i riflessi di Reina hanno lasciato a desiderare e sui quali probabilmente il portiere ha riflettuto.

Mancanza di brillantezza che hanno reso lo spagnolo quasi inconsolabile. Visibilmente affranto, anche la moglie Yolanda ha cercato di consolarlo, ma Reina ha lasciato Napoli ugualmente abbattuto.

 

Leggi anche: