Reina ha Simulato? La Sampdoria chiede la Prova Tv

Durante il secondo tempo di Napoli-Sampdoria, precisamente al minuto 60, Pepe Reina ha simulato il contatto con Silvestre che, già ammonito, è stato espulso. È questa l’accusa dei blucerchiati che hanno avanzato la richiesta della prova tv. A parlare il giorno dopo la sfida del San Paolo è il legale della Sampdoria, l’avvocato Romei, che ha motivato così tale richiesta: “Siccome ho sentito dire dal portiere del Napoli che era stato toccato da Silvestre e siccome non è andata così, noi ci aspettiamo la prova televisiva così come avvenuto con Strootman”.

Già al termine del match tra Napoli e Sampdoria il presidente Ferrero aveva sollevato la questione commentando quanto accaduto ai microfoni di Mediaset Premium; il giorno dopo ci pensa l’avvocato a rincarare la dose e precisare la posizione della Sampdoria. A finire sotto accusa però non è l’arbitro, ma l’estremo difensore del Napoli. L’ingiusta espulsione di Silvestre ha di fatto condizionato la gara favorendo la vittoria della formazione di casa e colpevole, secondo i liguri, è Pepe Reina che ha simulato il fallo: “È stata una grave simulazione che ha tratto in inganno l’arbitro e ha creato un danno enorme alla Sampdoria. Penso che senza l’espulsione di Silvestre – prosegue l’avvocato Romeinon avremmo perso”.

La Sampdoria presenterà dunque ricorso contro la squalifica di Silvestre, ma ciò che preme ai blucerchiati è anche far chiarezza sull’accaduto e per questo si punta alla prova tv che, secondo i liguri, dovrebbe inchiodare Pepe Reina: “Faremo certamente ricorso contro la squalifica, ma ci aspettiamo che gli organi di giustizia sportiva valutino la simulazione di Reina con la prova televisiva”.

Napoli-Sampdoria 2-1: Radiocronaca di Carmine Martino (Video)

Napoli-Sampdoria, Moviola Gazzetta: “Reina accentua su Silvestre”