Reina errore in Napoli-Lazio, Il Roma: “Due domande a De Laurentiis”

Al Napoli manca l'alternativa a Reina, Il Roma interroga la società.

Un pareggio che lascia riflettere quello tra Napoli e Lazio, figlio certamente dell’errore di Reina sulla conclusione di Keita, ma non solo di quello. A parlarne, a mente fredda, è Il Roma che rivolge a De Laurentiis e al club azzurro due domande. Al Napoli c’è qualcosa che non va. La difesa, il reparto su cui mister Sarri aveva sempre puntato, non è più il muro invalicabile di qualche tempo fa e la papera commessa ieri da Reina ne è una dimostrazione.

Pura coincidenza o semplice realtà, con l’infortunio di Raul Albiol la difesa del Napoli ha iniziato a traballare: sono 12 i gol incassati dagli azzurri da quando lo spagnolo è fermo ai box, un po’ troppi per una squadra che era destinata a occupare le prime posizioni della classifica di Serie A 2016-17. Manca il carisma dello spagnolo, ma contro la Lazio è mancato, nel momento più importante, anche Reina. Il Roma non considera il portiere come unico responsabile del pareggio azzurro, sarebbe troppo riduttivo, ma si domanda come sia possibile che una squadra come il Napoli non abbia una vera alternativa a Reina.

Durante il calciomercato estivo, la società azzurra aveva mostrato un certo interesse per Sportiello, salvo poi cambiare idea e decidere di confermare Luigi Sepe e dare ancora fiducia a Rafael che, per poter maturare, ha invece bisogno di avere maggiore spazio e non di vestire la maglia da terzo portiere seppure in una squadra di una certa importanza. Due giocatori finora mai utilizzati da mister Sarri, nonostante il doppio impegno campionato-Champions cui il Napoli deve far fronte. Perché preferire Sepe, portiere reduce da una stagione non semplice, a Sportiello? Perché confermare Rafael?

 

Leggi anche: