Arek Milik, Esordio in Real Madrid-Napoli dopo l’Infortunio

Il calvario di Arek Milik, grande assente in questa stagione del Napoli dopo l’infortunio che lo ha visto lontano dal terreno di gioco per quattro mesi, è finalmente finito.

Alla vigilia di Real Madrid-Napoli voci davano addirittura il polacco relegato in tribuna da Maurizio Sarri a vantaggio di Leonardo Pavoletti, ma l’allenatore toscano, alla fine, ha scelto proprio di puntare sull’ex Ajax, mandandolo in campo all’83’ minuto per gli ultimi dieci minuti di gara al “Bernabeu“. Il Milik che si è visto contro i Blancos, subentrato al capitano Marek Hamsik, è stato un giocatore insicuro nei contrasti e poco incisivo, atteggiamento precauzionale  comprensibile a fronte di un ritorno sorprendentemente precoce dopo la rottura del crociato.

A distanza di un mese dal suo ritorno al gol in allenamento, il rientro in campo con la maglia azzurra contro il Real Madrid è senz’altro il lieto fine di una pagina di carriera sofferta per Milik, che durante il recupero non ha mai perso la grinta del professionista, lavorando con responsabile parsimonia nella speranza di poter aiutare prima possibile i compagni nella rincorsa alla Juventus in campionato e nel difficile cammino di Champions League. “Torno in primavera” – aveva detto Arek a novembre, ma il “Santiago Bernabeu” ha restituito al Napoli e ai napoletani il suo attaccante di punta che adesso deve solo ritrovare la condizione del bomber.