Razzismo contro un turista napoletano a Verona: il Racconto

Un episodio di razzismo contro un turista napoletano. E’ successo a Verona dove un 31enne di Pompei, così come ha raccontato al giornale locale Verona Sera, ha chiesto a un bar una Coca Cola.

La risposta del barman è stata sconcertante: “Valla a comprare a Napoli”. Il racconto parte dal presupposto che il giovane napoletano che è residente a Londra da ormai sette anni si sente cittadino del mondo e quindi “…non mi sarei mai aspettato un trattamento del genere”.

Se Verona resterà nel suo cuore per la bellezza della città, non lo sarà di certo per chi ci vive: “Sono stato trattato peggio di un cane rognoso. In tre giorni, per due volte siamo stati additati come Napoletani (ed eravamo turisti)”. Il giovane di Pompei ha deciso di raccontare questa storia perché lui si sente italiano e non si vuole dividere tra Nord e Sud anche perché vivendo ormai in Inghilterra: “Sono felice e dove vige la multietnicità, il rispetto per l’altro, la cortesia: nessuno, se non un altro italiano, mi ha mai additato come tale”.