Rapina a Insigne, il ladro: “Dedicami un gol”

lorenzo insigne napoli

Durante la rapina a Lorenzo Insigne, una richiesta insolita da parte del ladro che, oltre a gioielli e denaro, ha detto al giocatore: “Dedicami un gol in Fiorentina-Napoli”. Tutto si è svolto intorno alle ore 22.30 di sabato 27 febbraio, ad aggredire Insigne due malviventi armati di pistola. Arrivati a bordo di una moto Aprilia, uno dei due, con arma alla mano, ha minacciato Insigne facendosi consegnare denaro (circa 800 euro) e i gioielli indossati dal giocatore e dalla moglie per un totale di circa 30 mila euro.

Disavventura, quella vissuta dal giocatore azzurro, conclusasi nel corso di pochi istanti con la richiesta, da parte del ladro armato, di dedica di un eventuale gol nel match che il Napoli disputerà contro la Fiorentina al Franchi. Lorenzo Insigne, scosso, ha denunciato insieme alla moglie, anche lei presente durante la rapina, l’accaduto alle Forze dell’Ordine ed è pronto a tornare in campo al fianco dei propri compagni già in Fiorentina-Napoli.

Leggi anche: