Quale sarà il nuovo allenatore del Napoli? Sul web è già mania

Una vera e propria mania. Il campionato non è ancora finito eppure è bastata la sconfitta contro la Fiorentina (e la discutibile vittoria della Juventus ai danni dell’Inter) per scatenare certa stampa sul nome del nuovo allenatore del Napoli. Per carità, l’addio di Maurizio Sarri non è da escludere a priori ma, quando mancano ancora tre partite al termine del campionato, con mister e Presidente che, ufficialmente, non hanno preso alcuna posizione, sembra prematuro.

Il web, si sa, è feroce. E lo sono ancor di più quella marea di siti, più o meno attendibili, che cercano di millantare verità false già sul nascere. Se non bastasse già il rispetto che un mister come Sarri merita, potrebbe supplire il buon senso. Maurizio Sarri, oggi, è l’allenatore del Napoli, ha un contratto in scadenza nel 2020 con una sorta di clausola rescissoria da 8 milioni di euro. Fino a prova contraria, per smuovere il mister da dove è, serve una cannonata.

Nessuno esclude, attenzione, che la cannonata possa spararla il mister o ancor più il Presidente. Nessuno esclude che, di fatto, dalla prossima stagione il Napoli sarà interessato da una vera e propria rivoluzione tecnica e societaria ma, oggi, non c’è assolutamente alcun fondamento. Piuttosto all’orizzonte c’è Napoli-Torino, una gara che sarà seguita da un San Paolo gremito e che vale tre punti in un campionato già da record.

Il Napoli è Campione d’Italia: i tifosi partenopei gioiscano

Intostreet, il nuovo singolo di Liberato (Video)