Quagliarella piange: “Via da Napoli per uno stalker” (Video)

Fabio Quagliarella in lacrime racconta il motivo del suo addio al Napoli

Fabio Quagliarella è tornato a parlare ai microfoni di Sky del motivo del suo addio al Napoli. L’ex attaccante azzurro visibilmente commosso piange durante l’intervista e spiega la vicenda di stalking di cui è stato vittima ai tempi del Napoli: “Via da Napoli per colpa di uno stalker. Si è chiusa una vicenda extracalcistica che mi ha fatto soffrire molto. E’ questo il motivo per cui ho lasciato Napoli. Stavo benissimo era casa mia lì”. 

Quagliarella senza remore racconta nei dettagli l’incubo che ha vissuto durante la sua permanenza nel capoluogo campano: “Ho sofferto tanto, non potevo uscire di casa e temevo anche per la mia famiglia. Accuse di calcioscommesse, pedofilia e camorra, ma ringrazio la giustizia sportiva per aver stabilito la verità, non è facile dare oltre 4 anni ad un poliziotto”.

L’attaccante della Samp si toglie anche qualche sassolino dalla scarpa nei confronti di quei tifosi che l’hanno giudicato troppo frettolosamente come un traditore: “Non poter uscire di casa e sentirsi minacciati del fatto che possa succedere qualcosa in qualsiasi momento, è dura. Poi si è giudicati quando la gente non sa. Ero a casa mia e stavo con la mia famiglia, non c’era nessun motivo per lasciare Napoli. Ho accusato e tenuto botta, non è facile e non lo auguro a nessuno”.