Presentazione Cavani al PSG: “Grazie Napoli, ma sono qui per vincere”

Ed ora è veramente ufficiale: Cavani sarà il nuovo attaccante del Psg. Oggi si è tenuta, con circa due ore di ritardo, la conferenza stampa che ha segnato il definitivo distacco del Matador dalla Napoli che così tanto lo ha amato e alla quale lui in tre anni ha regalato ben 104 reti divenendo il secondo marcatore della storia azzurra dietro l’inavvicinabile Diego Armando Maradona.

Durante la conferenza stampa che si è snodata in maniera molto veloce, Cavani ha voluto dedicare un saluto ai tifosi azzurri: “Tutto quello che ho vissuto a Napoli lo porterò sempre nel mio cuore, adoro la città, e sarò sempre felice di tornarci, a rivedere le persone che amo, ma oggi faccio parte di questo gruppo, sono in un’altra città, e darò il massimo per il Psg. Voglio salutarli e augurare al Napoli tutto il meglio, è una grande squadra, una grande città, auguro tutto il meglio a loro per la prossima stagione.

De Laurentiis Napoli

 Lo stesso Matador nonostante pungolato da qualche giornalista non ha invece inteso rispondere alle provocazioni lanciate negli scorsi giorni dal presidente De Laurentiis. Inoltre Cavani si è detto molto felice di essere arrivato a Parigi perché “…avevo bisogno di questa grande squadra, vengo con molta gioia e molte motivazioni, perché noi possiamo vincere cose importanti”. Il rapporto con Ibrahimovic? “E’ un campione mondiale – ha concluso Cavani – Credo che per un altro giocatore sia sempre un piacere giocare al suo fianco”.

Leggi anche –> De Laurentiis su Twitter: “Speravo Cavani ci ripensasse”

Leggi anche –> CalcioMercato Napoli, De Laurentiis: “Non volevo vendere Cavani”

Leggi anche –> Mino Raiola: “Ibrahimovic al Napoli? Impossibile”

Scritto da Nicola Salati

Giornalista professionista dal 2009, ma più che un lavoro per me è una passione visto che ho iniziato a collaborare con i giornali locali a sedici anni e a 18 anni ero già pubblicista. Attualmente collaboro con il quotidiano Metropolis e poi ho iniziato questa nuova avventura che sta dando i frutti sperati...il mio motto? "L'umiltà deve essere sempre al primo posto per chi vuole intraprendere questa professione".

De Laurentiis su Twitter: “Speravo Cavani ci ripensasse”

Lettera di De Laurentiis a Cavani: “Ci ritroveremo da Avversari”