Pellè escluso dalla Nazionale Italiana: il Comunicato della Figc

Il Ct Ventura ha escluso Pellè dai convocati per la partita contro la Macedonia.

Graziano Pellè fa ritorno a casa. Nonostante le scuse presentate in mattinata per lo spiacevole episodio durante Italia-Spagna, l’attaccante è stato escluso dalla Nazionale Italiana, una decisione presa dal Ct Ventura e annunciata tramite comunicato ufficiale dalla Figc.

Partito titolare nel match di qualificazione per Russia 2018 Italia-Spagna, Pellè era stato sostituito a partita in corso dal Ct Ventura e, probabilmente anche a causa del risultato sfavorevole agli azzurri, non ha reagito bene e ha rifiutato di stringere la mano al mister: un gesto di stizza definito dallo stesso Pellè, a mente fredda, “inaccettabile” e che gli costa la presenza in Macedonia-Italia. Non sono bastate le scuse, Pellè è stato escluso dalla Nazionale Italiana e può già far ritorno in Cina.

Le scuse di Graziano Pellè al Ct Ventura

Dopo la sostituzione in Italia-Spagna, Pellè non ha salutato mister Ventura che lo attendeva a bordo campo per una stretta di mano. L’episodio non è passato inosservato e il giocatore ha deciso di porgere le proprie scuse attraverso Instagram: “Purtroppo, mi capita nuovamente di fare una cavolata. Un comportamento inaccettabile nei confronti del mister in primis e, di riflesso, dei miei compagni. Doveroso rivolgere le scuse di cuore a tutti”. Scuse arrivate tardi in quanto il Ct Ventura ha deciso di escludere Pellè dai convocati della Nazionale per Macedonia-Italia.

Comunicato ufficiale della Figc: “Pellè escluso dalla lista dei convocati”

Ecco il comunicato ufficiale con il quale la Figc comunica la decisione del Ct Ventura in merito al comportamento di Graziano Pellè: “Il Commissario Tecnico Gian Piero Ventura, d’intesa con la FIGC, ha deciso di escludere il calciatore Graziano Pellè dalla lista dei convocati per la gara con la FYR Macedonia in programma domenica 9 ottobre a Skopje, per il comportamento irrispettoso tenuto al momento della sostituzione durante la gara di ieri con la Spagna. Far parte della Nazionale comporta infatti la condivisione di valori e l’assunzione di atteggiamenti consoni alla maglia azzurra, a cominciare dal rispetto nei confronti dello staff, dei compagni di squadra e dei tifosi. Il calciatore farà ritorno oggi nel proprio club di appartenenza”.

Leggi anche: