Parma-Napoli 2-2, Voti e Pagelle: ancora un approccio sbagliato

Non va oltre il pareggio un Napoli scialbo e deludente nel match contro il Parma. Solita squadra che pecca nel carattere e nella mentalità. Errori che nella gestione del tecnico spagnolo si sono ripetuti puntualmente. Ora la corsa alla Champions si complica ancor di più.

VOTI E PAGELLE DI PARMA-NAPOLI:

Andujar 4: Insufficienza piena per il portiere argentino. Pesano come macigni i suoi errori su entrambi i gol del Parma. Sull’uno a zero sbaglia tempo d’uscita su calcio d’angolo, sul secondo gol si fa sorprendere da un tiro forte ma non irresistibile di Jorquera.

Strinic 5: Il terzino croato non riesce a spingere e a sovrapporsi sulla corsia sinistra. In fase difensiva non è impegnato più tanto, poteva e doveva fare di più.

Koulibaly 6.5: Questa volta il francese non commette errori. Partita diligente la sua, dà un contributo anche alla fase offensiva azzurra affacciandosi spesso in attacco.

Albiol 6: Si vede che è stanco il centrale azzurro, tante partite giocate per lui quest’anno. Ciò nonostante mantiene ordine e sfiora anche il gol su calcio d’angolo.

Henrique 5.5: Non spinge il brasiliano sull’out destro soprattutto nel primo tempo. Nel secondo invece si propone meglio ma con risultati non troppo esaltanti.

Inler 5: Troppo lento e macchinoso per poter dare le geometrie giuste alla squadra. Dal capitano della nazionale svizzera e dalla sua esperienza ci si aspettava molto di più in una gara importante come questa. Dal 75′ David Lopez 6: Se avesse giocato prima forse il Napoli avrebbe potuto fare qualcosa in più, entra bene a gara in corso dando il suo contributo.

Gargano 5: Stesso discorso fatto per il compagno di reparto Inler. Sbaglia tantissimo il centrocampista azzurro, da un gladiatore come lui che oltretutto giocava contro la sua ex squadra doveva fare di più. Dal 56′ Higuian 6: Non doveva andare in panchina l’attaccante argentino, in attacco si è sentita la sua assenza. Quando entra in campo l’attacco azzurro sembra più ispirato.

Gabbiadini 6.5: Ha il merito di siglare la momentanea rete del pareggio. Non è il solito Gabbiadini però, molti errori in fase d’appoggio caratterizzano la sua gara.

Hamsik 6: E’il più propositivo degli azzurri soprattutto nel primo tempo. Fornisce l’ennesimo assist vincente al compagno Gabbiadini. Bene nel ruolo di centrale di centrocampo quando Benitez decide di giocarsi il tutto per tutto spostandolo in mediana.

Mertens 6: Primo tempo da dimenticare per il fantasista belga. Non supera mai l’uomo e perde palloni banalmente. Meglio nella seconda frazione di gioco quando decide finalmente di giocare e mettere in mostra le sue qualità segnando anche il gol del pareggio.

Zapata 5: Impalpabile l’attaccante colombiano. Esame da titolare non superato, perde tutti i duelli con il suo avversario Mendes. Giustamente sostituito. Dal 51′ Callejon 6.5: Entra benissimo in partita sfiorando ripetutamente il gol, sfortunato sulle conclusioni trova in Mirante un baluardo insuperabile.

Benitez 5: La squadra scende in campo molle e senza motivazioni, eppure c’è un Champions League da conquistare. Solito Napoli che regala punti e sbaglia approccio alla gara. Il turn over come al solito non giova alla squadra, troppi 8 cambi rispetto alla precedente partita. Eppure questo di Parma era un match fondamentale per poter avvicinarsi alle romane e sperare ancora nella qualificazione.

Leggi anche: