Napoli-Young Boys (Europa League), il tecnico svizzero arriva dal Cilento

Europa League, il Napoli si qualifica se
Europa League, il Napoli si qualifica contro il Lipsia se vince con almeno 3 gol di scarto

Arriva una simpatica curiosità in vista della sfida d’Europa League tra Napoli e Young Boys. Il tecnico della compagine svizzera finita nel girone del Napoli è infatti di origini italiane e, in particolare, secondo quanto riferito da CilentoNews.com, è originario di Montano Antilia, un piccolo comune dell’entroterra cilentano. In realtà il tecnico dello Young Boys è nato in Svizzera, nel 1974, a Wangen-Bruttisellen, ma i genitori sono meridionalissimi, tra i tanti emigranti che hanno raggiunto i cantoni in cerca di fortuna.

Uli Massimo Forte inizia la sua carriera nelle fila del Canton Zurigo, poi il salto nel Red Star Zurigo e con il Kriens. Inizia la sua carriera da allenatore nel 2002 alla guida della squadra che gli garantì il salto nel calcio che conta e il 23 ottobre e il 6 novembre si ritroverà di fronte gli azzurri per la sfida in Europa League. C’è da giurare che nella gara di ritorno, al San Paolo, ci sarà un bel po’ di Cilento in tribuna.

Insomma, di cilentani in giro per il mondo ce ne sono tantissimi e sembra che il mondo del calcio non faccia eccezione. Dopo Molinaro e Sansone, con Angelo Alessio vice commissario tecnico della Nazionale Antonio Conte, anche Ulrich Massimo Forte contribuisce a portare in alto la bandiera di una delle mete preferite da molti, napoletani compresi, per le proprie vacanze.

Scritto da Massimo Esposito

Napoletano di nascita e cilentano d'adozione, è appassionato di letteratura sportiva e del Calcio Napoli. Nasce economista per svista con la grande necessità di comunicare e di trasmettere. Di condividere e di parlarne. Il tempo libero (spesso troppo) è dedicato alle sue grandi passioni, tra cui i cani. Massimo Esposito su Twitter

Torino-Verona (2014-2015): Probabili Formazioni Diretta Tv e Streaming

Napoli-Sparta Praga 3-1, Video Sintesi Mediaset Premium