Napoli-Udinese 3-1, Voti e Pagelle: Mertens protagonista

Il Napoli questa volta non fallisce l’esame di maturità al San Paolo e vince la sfida contro i friulani per 3 a 1. Tre punti fondamentali per restare vicini alla Roma seconda in classifica. La prestazione degli azzurri però è stata condizionata dal solito calo di concentrazione oramai tipico della squadra azzurra, che poteva costare caro ai fini del risultato. Non era facile giocare contro l‘Udinese che aspettava tutta racchiusa nella propria metà campo per poi ripartire in contropiede.

VOTI E PAGELLE DI NAPOLI-UDINESE:

Rafael 5.5: Non è chiamato a grandi interventi durante la partita. Compie una gran parata su tiro di Allan, ma commette un errore ingenuo uscendo su Thereau in occasione del gol friulano.

Maggio 6: Solita gara generosa per il terzino vicentino. Qualche errore in fase d’appoggio ma in fase difensiva non si fa mai trovare impreparato. Attento.

Albiol 6.5: Sta crescendo il difensore spagnolo di partita in partita. Esce palla al piede come ai vecchi tempi impostando l’azione da regista aggiunto. In fase difensiva questa volta non sbaglia nulla. Efficace.

Britos 5.5: Commette l’ingenuita sul gol dell’Udinese insieme al collega di reparto Rafael. Troppo blando si fa superare in velocità facilmente dall’attaccante francese Thereau.

Ghoulam 6: Gara onesta per l’algerino, senza macchia e senza lode. Si fa notare per le discese sulla fascia sinistra e buoni cross messi al centro dell’area di rigore.

Gargano 5.5: Non è il solito gladiatore del centrocampo azzurro. Appare stanco e commette qualche errore di troppo in fase d’appoggio. Dal 81’ Jorgihno Sv.

Inler 6: Rispetto al compagno di reparto si fa notare in cabina de regia. Soliti errori di superficialità ma tutto sommato la gare è da considerarsi sufficiente.

Martens 7: Fin quando resta in campo è il migliore degli attaccanti azzurri. Bellissimo il guizzo che porta al gol dell’uno a zero. Il talento belga questa volta si fa notare anche in fase difensiva con alcuni ripiegamenti importanti. Se migliora anche sotto questo aspetto sarà difficile per Benitez non tenerlo in considerazione. Dal 66′ De Guzman 6: Entra bene in campo l’olandese e sfiora più volte il gol. Sfortunato.

Hamsik 6.5: Lo slovacco è una lampadina ad intermittenza che quando si accende sono dolori per tutti. Gran lavoro in fase di copertura, ha il merito di fornire l’assist vincente per il gol di Gabbiadini.

Gabbiadini 6: L’ex doriano non disputa una grande gara. Ma quando compie i classici movimenti a tagliare la linea difensiva avversaria fa male. Secondo gol di fila e secondo gol decisivo che vale altri tre punti. Dal 55′ Callejon 6: Si vede lontano un miglio che ha voglia di spaccare il mondo. Da una mano ai compagni, è sfortunato su un paio di contropiedi dove poteva far gol.

Hiaguain 5.5: Il sei andrebbe di stima solo per la voglia che ha di fare gol e trascinare la squadra. L’ammonizione subita gli costa mezzo voto in meno. Perché farsi ammonire cosi?

Benitez 6: Il suo Napoli parte alla grande come è di solito fare, 2 a zero e via. Si affloscia inevitabilmente come spesso accade dopo la mezzo’ora di gioco. Nel secondo tempo, dopo la strigliata negli spogliatoi esce un altro Napoli. Giuste tutte le sostituzioni effettuate. Giusta anche la scelta di schierare Mertens titolare per scardinare la rocciosa difesa friulana.

NAPOLI-UDINESE: TUTTE LE NOTIZIE

Napoli-Udinese 3-1, il Video con la Sintesi di Mediaset Premium

Napoli-Udinese 3-1, Hamsik: “Lottiamo per il secondo posto”