E’ un Benitez raggiante quello che interviene ai microfoni di Mediaset Premium. Il Napoli, pur soffrendo molto i gallesi, porta a casa una vittoria importante e una qualificazione fondamentale per gli obiettivi stagionali. La certezza è che lo Swansea non era certo l’avversario più semplice da affrontare.

Lo sa bene il tecnico partenopeo che ben conosce la realtà inglese: “Lo Swansea gioca in Premier, ha un ritmo diverso e sono sette anni che sviluppa quest’idea di calcio. Se ti aspettano sanno fare grandissimi danni in ripartenza grazie alla loro velocità.” 

Ma il prossimo avversario degli azzurri, se possibile, sarà ancora più duro da affrontare. Agli azzurri toccherà il Porto, qualificatosi ai danni dell’Eintracht Francoforte: “E‘ una grandissima squadra, durissima da affrontare.” E il Napoli non sta attraversando un momento strepitoso di forma. Per lo spagnolo il problema sono gli impegni ravvicinati: “Il problema è sempre quello di giocare due volte a settimana, non c’è il tempo di lavorare tatticamente e fisicamente come dovremmo.”, anche perché il Napoli ha bisogno di prendere dimestichezza con il modulo ed il calcio di Rafa Benitez:Quando una squadra attacca l’allenatore deve stare attento ai movimenti dei suoi difensori. Per quanto ci riguarda continuando con questo modulo sicuramente miglioreremo, c’è bisogno di tempo.”

Un’ultima battuta è dedicata a Callejòn ed alle prestazioni sottotono dello spagnolo: “Le altre squadre conoscono i suoi movimenti, deve cercarne di nuovi per mettere in confusione le difese avversarie.”

Leggi anche –> Napoli-Swansea 3-1 Video Gol, Highlights e Sintesi

TUTTE LE NOTIZIE SU NAPOLI-SWANSEA