Napoli: Stadio San Paolo, Proseguono i Lavori per l’Ok dalla Uefa

Curva B Napoli

Proseguono a pieno regime i lavori di riqualificazione degli spazi esterni dello Stadio San Paolo di Fuorigrotta, a Napoli, come richiesto dall’UEFA. Il club azzurro si dice sicuro di ottenere l’ok per l’agibilità da parte del massimo organismo calcistico europeo in tempo utile per il prossimo impegno con il Dnipro (match di ritorno in programma il 6 novembre a Napoli, domani c’è l’andata in Ucraina).

 

De Laurentiis Napoli

 

I lavori di adeguamento, riqualificazione e messa in sicurezza erano stati esplicitamente richiesti dalla UEFA nelle ultime settimane e sono ritenuti indispensabili per ottenere l’agilità del vecchio impianto di Fuorigrotta. Che, in caso contrario, non potrebbe ospitare alcun match di Europa League fino al termine dei lavori.

Club e comune si sono dati da fare per farsi trovare pronti all’appuntamento. I quindici giorni scarsi che ci separano dal match casalingo con il Dnipro dovrebbero essere sufficienti al completamento.

Una messa a nuovo che, almeno momentaneamente, consentirà allo stadio “San Paolo” di ospitare match della competizione continentale. Ma si tratta chiaramente di una “toppa”, che magari già per la prossima stagione (quando, si spera, il Napoli tornerà in Champion’s League) non sarà più sufficienti, visti i problemi strutturali che riguardano l’ormai vecchio e superato stadio di Fuorigrotta.

Scritto da Gianluca Capiraso

Nato ad Avellino nel 1982, iscritto all'Albo Nazionale dei Giornalisti Pubblicisti nel 2000 (a soli 18 anni), da 5 anni vive a Milano dopo aver "girovagato" tra Roma e Firenze. Il suo primo articolo, pubblicato su un quotidiano locale, risale a inizio 1998, neanche 16enne. Segue da vicino le vicende sportive di diversi club italiani, dalla serie A alla Lega Pro. Segui @Capiraso

Fernando Llorente Athletic Bilbao

Ultimissime CalcioMercato: La Juventus Su Llorente e Walcott

bariti calciatore

Lega Pro, Viareggio-Avellino Sfida da Vertice