Napoli-Roma, volata finale per il secondo posto in classifica: Azzurri favoriti

Corsa al secondo posto tra Napoli e Roma. Il calendario è a favore dei ragazzi di Sarri

Il duello tra Napoli e Roma sta per arrivare al rush finale: 21 punti ancora a disposizione del Napoli per ottenere il secondo posto. Il calendario delle due squadre sembra essere più severo con i giallorossi attesi da quattro sfide fondamentali da qui alla fine del campionato. Con soli 4 punti di distacco dagli azzurri, terzi attualmente, la squadra di Spalletti non potrà permettersi passi falsi.

Il 3-0 con il quale il Napoli si è imposto sulla Lazio all’olimpico ha permesso alla squadra di Sarri di blindare il terzo posto. Ora il Napoli dovrà investire tutte le sue forze nella volata finale al secondo posto e quindi ad un accesso diretto in Champions con tutte le sue agevolazioni.

Corsa Napoli-Roma: calendario a favore di Sarri

Dopo la pesante uscita dalla coppa Italia contro la Lazio, Luciano Spalletti ha evidenziato come per la Roma sia fondamentale chiudere il campionato al secondo posto. Dall’altro però c’è un Napoli inferocito e con voglia di ottenere un risultato importante: accedere direttamente alla prossima Champions League, senza passare per i preliminari. In palio ci sono ancora 21 punti da qui alla 38a Giornata di Serie A, quando tutti i giochi verranno chiusi. Il calendario sembra essere a favore degli azzurri.

Nelle prossime sette partite la Roma avrà 4 partite di difficoltà elevata: si comincia sabato alle 15:00 in casa con l’Atalanta. Poi i giallorossi affronteranno la Lazio, per il quarto derby di questa stagione, il Milan al San Siro e poi sarà la volta di Roma-Juventus nella 37esima di campionato.

Calendario più semplice, almeno sulla carta, per Hamsik e compagni che troveranno il primo ostacolo nella trasferta del 30 aprile allo stadio Meazza contro l’Inter di Pioli. Gli ultimi due scogli per gli azzurri saranno la 36esima e 37esima giornata di campionato: prima la trasferta a Torino, sponda granata, poi il match al San Paolo contro la Fiorentina.