Napoli, Ritiro a Dimaro 2015: Terzo Giorno di Allenamenti

Ecco come hanno lavorato i calciatori del Napoli durante il terzo giorno di ritiro a Dimaro. Si parte presto, già dalla mattina dalle 9:45. Dopo il consueto riscaldamento i primi a lavorare sono stati i difensori. Tutti gli uomini di difesa divisi in due gruppi che a turno si scambiano i ruoli: se una difende, l’altra simula l’avversario da affrontare. Primo gruppo: Henrique, Albiol, Britos, Ghoulam. Secondo gruppo: Maggio, Koulibaly, Luperto, Strinic.

Mentre i difensori continuano il lavoro seguendo i consigli di mister Sarri, gli uomini degli altri reparti lavorano a centrocampo sul possesso palla e lavoro tattico. Il lavoro mattutino si è concentrato soprattutto sulla difesa, lasciando gli altri reparti agire su un lavoro più atletico e muscolare.

Nella seconda parte della giornata riecco gli uomini di Maurizio Sarri rientrare in campo. Subito partitella a palla alta per gli azzurri con conclusione in porta solo di testa. Questo l’inizio dei lavori nel pomeriggio. Dopo la partitella Sarri ha disposto due formazioni diverse con diversi interpreti. Ecco le due squadre scelte dal tecnico: 4-3-1-2 con Maggio, Koulibaly, Britos, Ghoulam, David Lopez, Valdifiori, De Guzman, El Kaddouri, Mertens, Insigne; nell’altra 4-3-3 con Henrique, Albiol, Luperto, Strinic, Hamsik, Jorginho, Inler, Insigne, Callejon, Zapata. Il lavoro delle squadre si è basato soprattutto sul possesso palla. Gli uomini si sono anche invertiti in campo. In grande forma Zapata, Gabbadini e Callejon, autori di una doppietta.

Nel finale Maurizio Sarri  esercita la squadra sulle rimesse laterali degli avversari curando ogni minimo particolare.

Leggi anche: