Napoli-Pescara 3-1, Sarri: “Soddisfatto per la Gara”

Maurizio Sarri elogia la squadra dopo il successo ottenuto sul Pescara per 3 a 1

E’ Maurizio Sarri visibilmente soddisfatto quello che si presenta ai microfoni di Mediaset Premium nel post gara di Napoli-Pescara finita con il risultato di 3 a 1 per gli azzurri. Il tecnico toscano inizia l’intervista analizzando subito il match: “Soddisfatto per la gara. Però è stata una partita difficile per un’ora il Pescara ci ha messo in difficoltà. Ci hanno pressati alti e nel primo tempo e non ci hanno fatto giocare. Abbiamo trovato il vantaggio su palla ferma e poi dopo il gol abbiamo espresso il nostro calcio. Il rigore nei minuti finali mi ha fatto arrabbiare molto”.

Si Dries Mertens ancora a segno e capocannoniere della squadra: “Mertens è un grande giocatore. Lui ha una qualità che paradossalmente lo ha limitato, cioè quella di entrare a partita in corso e cambiare le sorti del match. Il calciatore è stato sfruttato in passato per questo, però è un calciatore fortissimo che ha reso meno delle qualità che possiede. Ora sembra maturo per sfruttare tutto il suo potenziale”. Su Diego Armando Maradona presente in città, Maurizio Sarri risponde così: “Io e Maradona non ci dividiamo la città. Il re assoluto è lui. Lui dovrebbe avere le chiavi dello stadio, del centro sportivo, della città. E’ l’emblema di una città se avessi la fortuna di incontrarlo per me sarebbe emozionante”

Infine la classica domanda sulle differenze tra Napoli e Juventus: “La juve  è una squadra che si è costruita uno zoccolo duro a livello di gruppo. Si è costruita una grande mentalità che le fa vincere le gare anche quando non gioca bene. Ma mi sembra tutto normale, stiamo parlando di una società forte in Europa e soprattutto in Italia”.