Napoli-Parma 2-0: Cronaca e Tabellino

In attesa della super sfida di lunedì con in palio la Supercoppa Italiana contro la Juventus, il Napoli affronta il Parma nell’anticipo della 16-esima giornata, ottenendo il massimo risultato con il minimo sforzo. Benitez attua un mini turnover e sceglie Zapata attaccante tenendo a riposo Higuain, mentre in difesa Britos veste la maglia di titolare al posto di Koulibaly diffidato e a rischio per la Supercoppa. Donadoni intende far ritrovare smalto agli emiliani in crisi nera schierando un robusto centrocampo a 5 e 2 punte offensive con Cassano e Palladino.

Fischio iniziale di Di Bello di Brindisi e Napoli subito offensivo e corsaro: su una punizione battuta a sorpresa Ghoulam serve Callejon in area, lo spagnolo calcia di potenza e la palla svetta sopra la traversa. E’ una breve fiammata che tende ad esaurirsi nel primo quarto d’ora, merito di un Parma ben messo in campo e per nulla intento a lasciare il pallino del gioco ai campani, e di un Mirante che legge bene le azioni degli avversari e le si lancia in uscite provvidenziali in un paio di occasioni.

Il flusso della stabilità tattica si spezza al 18′ in occasione del vantaggio campano: su azione insistita Maggio crossa al centro e pesca Zapata che con il fisico si libera di Paletta e dal limite dell’area piccola calcia mancino di potenza e gonfia la rete alle spalle di Mirante. 1-0 Napoli. Sulle ali dell’entusiasmo continua il pressing alto del Napoli con i terminali offensivi, e proprio su azione di Callejon al 28′ il Napoli guadagna un rigore: su falcata dello spagnolo Gobbi non frena la sua corsa e lo stende in area. L’arbitro non ha dubbi e decreta il calcio di rigore. Sul dischetto si presenta Mertens che non sbaglia e centra la sua prima rete in campionato. Termina sul 2 a 0 il primo tempo.

La ripresa è uno specchio che riflette l’indole del primo e i minuti sono tutti a favore dei campani. Mirante è costretto agli straordinari e i suoi guantoni evitano il crollo totale nei primi minuti del secondo tempo. L’estermo difensore si ritrova a parare tiri da tutte le angolazioni, la prima su Ghoulam che tira dal vertice dell’area al 55′, la seconda su un tiro in diagonale di Zapata un minuto dopo, che lo costringe a parare in due tempi, il terzo 4 minuti dopo su Callejon che fa fuori Gobbi e calcia di potenza la sfera che termina a fil di palo fuori. Emiliani in balia dei partenopei, ma la reazione dellla squadra di Donadoni arriva tardi, esattamente al 71′ con Lodi che su passaggio di Cassano centra un palo che avrebbe potuto avere maggiore fortuna.

Il resto della partita si incentra soprattutto sul possesso palla da una parte e dall’altra, con il Napoli che non spinge con la frequenza dei primi 70 minuti, ad eccezione di una rete annullata a Higuain in posizione di fuorigioco, e con la voglia di conservare le energie in vista della sfida contro la Juventus. Momentaneo balzo per i campani al terzo posto e con 4 squadre scavalcate in classifica.

TUTTE LE NOTIZIE SU NAPOLI-PARMA

NAPOLI-PARMA: I VIDEO DEI GOL